Notizie su mercato immobiliare ed economia

I nuovi incentivi per l’acquisto di auto ibride o elettriche (e non solo)

Novità in arrivo con il decreto rilancio in tema di bonus per l'acquisto di automobili

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Sta per partire, dal 1° agosto 2020, la nuova fase di incentivi auto per l’acquisto di macchine elettriche, ibride ma anche diesel euro 6. Il governo, infatti, vuole aiutare uno dei settori, quello dell’automotive, più colpiti dalla crisi dovuta al coronavirus oltre a promuovere una mobilità ecosostenibile.

Il decreto rilancio, infatti, introduce nuove formule per gli incentivi auto 2020 che, in alcuni casi, possono portare l’ammontare del bonus fino a 10mila euro. Ma uno dei parametri da tenere in considerazione, oltre a quello delle emissioni e della propulsione del motore (auto elettriche, ibride o diesel e benzina euro 6) è la rottamazione. Ma andiamo con ordine.

La novità introdotta dal decreto rilancio riguarda proprio la possibilità di accedere agli incentivi auto 2020 anche per l’acquisto di un veicolo diesel e benzina euro 6. Purché rispettino i seguenti requisiti: emissioni di CO2 fino a 110 g/km e prezzo di listino inferiore a 40.000 euro (più Iva). In tal caso, il bonus sarà di 3.500 euro con rottamazione del veicolo con più di 10 anni e di 1.750 euro senza rottamazione.

Le vetture che danno diritto a fruire degli incentivi auto si dividono in due fasce a seconda dei parametri delle emissioni. I nuovi bonus stabiliti dal decreto rilancio sono i seguenti: da 0 a 20 g/km di CO2 l’ecobonus auto oscillerà tra 10.000 e 6.000 euro a seconda che l’acquisto avvenga con o senza rottamazione; da 21 a 60 g/km di CO2 sarà compreso tra i 6.500 euro in caso di rottamazione e i 3.500 euro senza rottamazione.