Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus baby sitter 2021, come fare domanda online all'Inps

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Da giovedì 8 aprile è possibile fare domanda online sul tito dell'Inps per il bonus baby sitter 2021. Vediamo come fare domanda e come funziona il bonus baby sitter

La domanda per il bonus baby sitter 2021 può essere presentata con due diverse modalità:

  • Domanda sul sito dell'Inps cliccando su "Prestazioni e Servizi" - "Tutti i servizi" -"Domande per prestazioni a sostegno del reddito" - "Bonus servizi di babysitting"

Attraverso i servizi degli enti di Patronato.

Chi vuol presentare la domanda mediante il sito dell'Inps può accedere al servizio tramite Spid (Servizio di identità digitale) almeno di livello 2, Carta di identità elettronica (Cie), Carta nazionale dei Servizi (CNS), o attraverso il Pin di tipo dispositivo rilasciato dall'Istituto.

Come specifica l'Inps, questa edizione del bonus baby sitting presenta delle novità rispetto alle precedenti. Si tratta di un bonus che può essere richiesto da un genitore solo se l'altro non gode di congedo parentale o se non svolge attività lavorativa o è sospeso dal lavoro. L'importo massivo è di 100 euro a settimana e sarà erogato mediante il Libretto di famiglia. Il bonus  Il bonus può essere erogato, in alternativa, direttamente al richiedente, "per la comprovata iscrizione ai centri estivi, ai servizi integrativi per l’infanzia, ..., ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia". In quest'ultimo caso, il bonus non è compatibile con il bonus asilo nido.

I beneficiari del bonus baby sitter 2021 devono appartenere alle seguenti categorie:

  • iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335; lavoratori autonomi iscritti all’INPS;
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegati per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19;
  • lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle seguenti categorie: medici, infermieri (inclusi ostetrici); tecnici di laboratorio biomedico; tecnici di radiologia medica; operatori sociosanitari (tra cui soccorritori e autisti/urgenza 118)".