Notizie su mercato immobiliare ed economia

Decreto Sostegni bis, le novità sul Rem 2021

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il decreto Sostegni bis, approvato dal Consiglio dei Ministri del 20 maggio, prevede novità anche per quanto riguarda il Rem 2021. Ecco quanto disposto.

Proroga del Rem

Secondo quanto previsto dal decreto Sostegni bis, il Reddito di emergenza (Rem) 2021 è stato prorogato per altri quattro mesi, da giugno a settembre. Le domande devono essere presentate entro il 31 luglio 2021.

Rem nel decreto Sostegni bis

Nello specifico, il decreto Sostegni bis dice che per l'anno 2021 sono riconosciute, su domanda, ulteriori quattro quote di Reddito di emergenza (Rem) relative alle mensilità di giugno, luglio, agosto e settembre 2021

La domanda per le quote di Rem deve essere presentata all'Inps entro il 31 luglio 2021 tramite modello di domanda predisposto dal medesimo Istituto e presentato secondo le modalità stabilite dallo stesso.

Il riconoscimento delle quote di Rem è effettuato nel limite di spesa di 884,4 milioni di euro per l'anno 2021.

Decreto Sostegni bis, disposizioni su Rem e Naspi

Ma nel decreto Sostegni bis non c'è solo il Rem 2021, si parla anche di Naspi. In particolare, il decreto Sostegni bis ha previsto il blocco alla progressiva riduzione dell'indennità prevista con la Naspi. 

Dopo il quarto mese di fruizione, la "Nuova prestazione di assicurazione sociale per l'impiego" (Naspi) verrà dunque erogata senza riduzione progressiva mensile del 3%. Chi quindi percepisce la Naspi continuerà a ricevere gli importi per tutto l'anno senza tagli. Dal 1° gennaio 2022 l'importo della prestazione sarà calcolato applicando le riduzioni corrispondenti ai mesi di sospensione trascorsi.