Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ici, ultima chiamata per il saldo di fine anno

ultima chiamata per l'ici
Autore: Redazione

Tra il 1° e il 16 dicembre – salvo differenti disposizioni comunali – deve essere versata la seconda rata dell’imposta comunale sugli immobili, applicando aliquote e detrazioni del 2010 ed eseguendo il conguaglio con quanto versato a titolo di acconto lo scorso giugno. Per calcolare l'importo confedilizia mette a disposizione un servizio online

L'agenzia delle entrate spiega inoltre come compilare il modello f24

Ricordiamo che dal 2008 è prevista  l’esenzione per l'abitazione principale (nonché di quelle ad essa assimilate), ma restano soggette all’imposta – anche se adibite ad abitazione principale – le unità immobiliari di categoria catastale a/1 (abitazioni di tipo signorile), a/8 (abitazioni in ville) e a/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici)

Pagano l'ici gli immobili abitativi diversi da quelli adibiti  ad abitazione principale

(Concessi in locazione, le econde case, ecc.) nonché tutti gli immobili non abitativi (uffici, negozi ecc.) 

In caso di mancato versamento entro il 16 dicembre, è possibile – se si paga entro 30 giorni dalla scadenza prevista – applicare  la sanzione ridotta pari al 2,5% dell’imposta dovuta (la sanzione ordinaria è del 30%), più gli interessi. Se si paga entro un anno, si applica invece la sanzione del 3%

Trascorso un anno, il ravvedimento non è più possibile e la sanzione è pari al 30%.  Il pagamento dell’imposta può essere effettuato con il modello f24 (presso le banche convenzionate; presso gli uffici postali; al concessionario della riscossione; per via telematica) o tramite conto corrente postale (presso gli uffici postali; presso le banche convenzionate; al concessionario della riscossione; tramite il servizio telematico gestito dalle poste)

Articolo visto su
(idealista.it/news)