Notizie su mercato immobiliare ed economia

Compravendite, tasse e affitti: ecco tutte le novità

Autore: Redazione

Il ministro per la semplificazione, Roberto calderoli, ha sciolto tutti i dubbi sul federalismo municipale, in un'audizione in bicamerale in cui sono stati chiariti tutti i punti ancora incerti. Dalla cedolare alle aliquote per le compravendite, ecco cosa succederà se il parlamento vota il pacchetto di riforme

Cedolare secca: si conferma la doppia aliquota. Al 23% per i canoni liberi e al 20% per quelli concordati

Compravendite: le imposte saranno del 9% e saranno ridotte al 2% nel caso della prima casa

Bonus affitti famiglie
Con figli: è stato chiamato il "mini quoziente familiare" ed è un fondo da 400 milioni di euro che verrà creato con la cedolare secca

Imu: l'imposta unica sugli immobili (che raggruppa tutte le varie imposte, dalla tarsu alle tasse catastali) entrerà in vigore dal 2014. Quanto varrà? a deciderla sarà ogni anno la legge finanziaria. I comuni, inoltre, potranno aumentarla o ridurla dello 0,3%. Esenzioni invece per la chiesa cattolica (vedi notizia)

Se un alloggio viene dato in affitto l'imu si dimezza del 50%

Case abusive: quadruplicano le sanzioni per chi non denuncia al catasto e il 75% del ricavato andrà al comune in cui essi si trovano. In questo modo si incentivano i comuni a diventare parte attiva nel denunciare

Tassa di soggiorno turistica: sarà facoltativa e i comuni potranno far pagare fino a 5 euro al giorno ad ogni turista, da addebitare sui costi di pernottamento

Irpef: i comuni riceveranno una compartecipazione del 2%

Il primo passo è stato fatto. Ma si sa già che, senza i voti del terzo polo, al senato non ci sono i numeri per l'approvazione. I sindaci inoltre si sono opposti al testo così com'è

Cosa chiede il terzo polo? il punto più spinoso è la reintroduzione dell'ici prima casa, che sarebbe poi detratta in fase di dichiarazione dei redditi, in modo tale da diventare progressiva

Per avere maggiori margini di trattativa, la votazione, prevista per il 26 gennaio, è stata posticipata. La lega ha già fatto sapere che se il testo non dovesse passare così com'è si va alle elezioni

 

Articolo visto su
(idealista.it/news)