Notizie su mercato immobiliare ed economia

Canone concordato, elenco dei comuni dove la cedolare secca scende al 10%

Autore: Redazione

Il dl sul piano casa ha ridotto l'aliquota della cedolare secca dal 15% al 10% per i contratti a canone concordato. I contratti di affitto agevolato sono frutto di un accordo tra enti locali e proprietari di casa in quei comuni ad alta tensione abitativa. Ecco l'elenco aggiornato dei municipi dove i proprietari di case che hanno stipulato accordi territoriali hanno diritto alla riduzione fiscale

I contratti con cedolare ridotta al 10% sono quelli a canone concordato, con una durata 3+5, rispetto a quelli a quelli di mercato la cui durata è 4+4. I canoni sono fissati da specifici accordi territoriali nei comuni definiti ad alta tensione abitativa. Si tratta dei capoluoghi di provincia e dei comuni limitrofi, in tutto 716, dove sono state definite delle fasce di oscillazione per le locazioni. I comuni sono suddivi in singole zone territoriali, all'interno delle quali sono fissati i prezzi al metro quadro, in riferimento alla tipologia e alle caratteristiche interne dell'immobile

Ecco l'elenco aggiornato dei comuni ad alta tensione abitativa dove si applica la cedolare secca al 10%

PDF icon elenco_comuni_ad_alta_tensione_abitativa.pdf