Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu e Tasi 2019: le aliquote da applicare a Roma

Wikimedia commons
Wikimedia commons
Autore: Redazione

Il 16 dicembre è fissata la scadenza per versare la seconda rata di Imu e Tasi per il 2019.  A effettuare il pagamento saranno i proprietari di prime case di lusso e di seconde case.  Nel dettaglio, a corrispondere le due imposte dovranno essere:

  • proprietari di abitazioni principali e relative pertinenze classificati come abitazioni di lusso;
  • fabbricati rurali e strumentali;
  • fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, rimasti invenduti e non locati;
  • tutti gli immobili diversi dall'abitazione principale;
  • immobili già iscritti in catasto nelle categorie D e E;
  • Per la Tasi l'affittuario in una quota pari al 20% dell'imposta.

Aliquote Imu 2019 Roma

La seconda rata di Imu e Tasi si verserà utilizzando le seguenti aliquote:

  • Prima casa: 0,5% (categorie catastali A/1, A/8 e A/9)
  • Alloggi assegnati dagli istituti autonomi delle case popolari: 0,68%
  • Categorie catastli C1, C3, D8: 0,76%
  • Teatri e sale cinematografiche: 0,76%
  • Immobili delle Onlus: 0,76%
  • Immobili adibite a punti vendita di quotidiani e periodici: 0,76%
  • Seconda casa: 1,06%

Aliquote Tasi 2019 Roma

  • Abitazioni principali e relative pertinenze A/1, A/8, A/9: aliquota Tasi 1 per mille;
  • Fabbricati rurali ad uso strumentale: aliquota Tasi 1 per mille;
  • Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, rimasti invenduti e non locati: aliquota 0,8 per mille;
  • Tutti gli altri immobili: seconde case, negozi, uffici, capannoni ec: aliquota 0,8 per mille.

Calcolo Imu Tasi 2019 Roma

Per calcolare l'Imu e la Tasi per il 2018 bisogna partire dalla stessa base imponibile, la rendita catastale, rivalutata del 5% e moltiplicata per gli opportuni coefficienti:

  • 160 per le abitazioni del gruppo A  (esclusa la categoria catastale A10) e categorie C2, C6 e C7.
  • 140 per i fabbricati del gruppo catastale B, C3, C4 e C5.
  • 80 per la categoria catastale D5 e A10 (uffici e studi privati) .
  • 60 per il gruppo catastale D, escluso D5.
  • 55 per la categoria catastale C.