Notizie su mercato immobiliare ed economia

Esempio pratico del calcolo Imu per la seconda rata di dicembre

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Ê cominciato il conto alla rovescia per la scadenza della seconda rata dell'Imu 2020.  Dopo aver analizzato qual è la formula da utilizzare per il saldo di dicembre, vediamo un esempio pratico del calcolo Imu

Per fare un esempio del calcolo Imu 2020, ipotizziamo che siamo proprietari di un immobile adibito a seconda casa nel Comune di Roma e che appartiene alla categoria catastale A2 (ovvero delle abitazioni di tipo civile). Per calcolare il saldo dobbiamo partire dalla rendita catastale dell'immobile che si può recuperare attraverso una visura catastale dell'immobile o direttamente online.

  • Ipotizzando la rendita catastale di 1000 dobbiamo rivalutarla del 5% (1000 x 1,05 = 1050)
  • Moltiplichiamo la rendita catastale rivalutata per il coefficiente, che per la categoria catastale A3 è uguale a 160. (1050 x 160= 168.000)
  • Alla base imponibile, così ottenuta, applichiamo l'aliquota specifica per ogni categoria di immobile, che per l'anno 2020 è stata fissata dal comune di Roma in 1,14%. (168.000 x 1,14 = 1915,2)
  • Al risultato così ottenuto bisognerà sottrarre quanto già corrisposto in sede di acconto. La differenza sarà l'importo da corrispondere il 16 dicembre. 

Nel caso specifico in oggetto, considerando che il Comune di Roma ha pubblicato le nuove aliquote per il 2020, non sarà dovuto nessun conguaglio entro il 28 febbraio 2021.