Notizie su mercato immobiliare ed economia

Agevolazioni acquisto prima casa e trasferimento della residenza, quando è possibile una deroga

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Per poter beneficiare delle agevolazioni per l'acquisto della prima casa è necessario che il trasferimento della residenza avvenga entro diciotto mesi dall'acquisto. Ma è possibile una deroga?

Secondo quanto spiegato dall'ordinanza n. 16687 della Cassazione, il trasferimento della residenza in ritardo non fa perdere il diritto alle agevolazioni prima casa nel caso in cui, dopo la stipula del contratto, si verifichi un evento eccezionale non prevedibile.

La norma che regola le agevolazioni per l'acquisto della prima casa prevede il trasferimento della residenza entro il termine di diciotto mesi dall'acquisto. Il trasferimento della residenza nel Comune in cui si trova l'immobile acquistato usufruendo dei benefici è un obbligo per il contribuente nei confronti del Fisco. Il mancato trasferimento della residenza entro i termini comporta infatti la decadenza dall'agevolazione per l'acquisto della prima casa.

Ci possono però essere alcuni ostacoli all'adempimento di tale obbligazione, che come spiegato dalla sentenza sono "caratterizzati dalla non imputabilità alla parte obbligata e dall'inevitabilità ed imprevedibilità dell'evento". Di conseguenza, il mancato trasferimento della residenza entro i termini non comporta la decadenza dall'agevolazione nel caso in cui "tale evento sia dovuto a causa di forza maggiore sopravvenuta rispetto alla stipula dell'acquisto".