Notizie su mercato immobiliare ed economia

Quando viene accreditato il rimborso del modello 730 2021

Wilfried Pohnke da Pixabay
Wilfried Pohnke da Pixabay
Autore: Redazione

Il modello 730 2021, come ogni anno, stabilisce se si è in debito o in credito con il Fisco. Nel secondo caso, vediamo quando viene accreditato il rimborso 730.

La presentazione del modello 730, infatti, è necessaria per l’Agenzia delle Entrate per stabilire il calcolo esatto delle imposte che deve versare ogni contribuente per l’anno di riferimento in base ai redditi percepiti e alle detrazioni fiscali riconosciute. Se il ricalcolo delle imposte genera un credito, l’Agenzia delle Entrate riconoscerà il rimborso 730 dell’Irpef.

Per quanto riguarda il modello 730 2021, la nuova scadenza fissata al 30 settembre per presentare la dichiarazione dei redditi incide anche su quando arriva il rimborso. Inoltre, non c’è una data unica in cui viene erogato il rimborso 730, ma varia a seconda del giorno in cui è stata presentata la dichiarazione dei redditi. E sono anche previsti diversi termini entro i quali CAF e professionisti devono notificare all’Agenzia delle Entrate il diritto al rimborso:

  • Se la domanda è stata presentata entro il 31 maggio, la comunicazione doveva arrivare entro il 15 giugno 2021;
  • Se la domanda è stata presentata tra il 1° e il 20 giugno, entro il 29 giugno 2021;
  • Se la domanda è stata presentata dal 21 giugno al 15 luglio, entro il 23 luglio 2021;
  • Se la domanda è stata presentata dal 16 luglio al 31 agosto, entro il 15 settembre 2021;
  • Se la domanda è stata presentata dal 1° al 30 settembre, entro il 30 settembre 2021.

Nel dettaglio, il rimborso 730 2021 viene erogato con il primo stipendio utile, a partire dal mese successivo rispetto al quale il datore di lavoro ha ricevuto il prospetto di liquidazione. Stesso discorso anche per chi ha presentato il modello 730 precompilato. Anche per i pensionati vale lo stesso discorso, il rimborso 730 viene riconosciuto a partire dal secondo mese successivo alla ricezione del prospetto di liquidazione.

Per chi, invece, presenta il modello 730 senza sostituto d’imposta, l’importo sarà accreditato direttamente sul conto corrente del titolare del rimborso. Se l’importo del rimborso 730 supera i 1.000 euro, compresi gli interessi, verrà emesso un assegno da Poste Italiane.