Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il miglior regalo di Mario Draghi a tutti quelli che hanno un mutuo sulle spalle (grafico)

Autore: Redazione

Chi ha acquistato casa negli ultimi anni e sta pagando un mutuo forse non si rende di quanto è fortunato. Grazie ai tassi di interesse ai minimi storici paga infatti circa il 15% in meno di qualche anno fa e in alcuni casi persino meno dell'inflazione: in pratica restituisce un prestito quasi a interesse zero. E ieri Mario Draghi, presidente della BCE, ha annunciato che la pacchia durerà ancora a lungo

Nella riunione di luglio Draghi ha infatti assicurato che il costo del denaro resterà fermo ancora a lungo e potrebbe persino scendere. Da questo fattore deriva l'andamento dell'indice euribor, l'indicatore più usato in Italia per calcolare la rata dei mutui a tasso variabile, che non a caso è prossimo allo zero

Il costo del denaro resta dunque allo 0,5%, ma potrebbe anche scendere nei prossimi mesi allo 0,25%. Se osserviamo il grafico vediamo come le fluttuazioni in questi anni siano stati notevoli, ma da quando l'europa e il mondo intero hanno conosciuto la crisi finanziaria e poi economica tutte le banche centrali principali sono corse ai ripari

I mutuatari ricorderanno certo con terroe le rate del 2007-2008, quando il costo del denaro aveva portato l'euribor oltre il 5% e le rate si erano impennate vertiginosamente