Notizie su mercato immobiliare ed economia

Sofferenze bancarie, la soluzione di governo e istituti di credito

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Per risolvere il problema delle sofferenze bancarie e dei crediti deteriorati, il governo apre un canale diretto di dialogo con gli istituti di credito che hanno mostrato i problemi più significativi. Il premier Renzi, il ministro Padoan e i vertici di Cdp hanno infatti incontrato gli amministratori di Banca italia, Popolare di Vicenza, Carige, Veneto Banca e Mps con un solo obiettivo: trovare un punto comune sulla creazione di un veicolo privato a cui attingere nei momenti più bui.

La soluzione a cui sta lavorando il governo passa per la creazione di un veicolo privato a cui attingere per aumenti di capitale o trattamenti di sofferenze, capitalizzato dalle banche più solide e dalle fondazione bancarie. Il tutto con l'intervento, non prioritario, della Cassa Depositi e Prestiti, per evitare l'apertura di una procedura di aiuti di stato da parte dell'Europa.

Il tema più caldo dell'incontro è stato anche l'imminente aumento di capitale e contestuale Ipo di Popolare di Vicenza e di Veneto Banca, per rispettivi 1,75 e 1 miliardo. La situazione più a rischio coinvolge la prima, tanto che Unicredit, unico garante dell'aumento, sta pensando di sfilarsi dall'operazione.