Notizie su mercato immobiliare ed economia

Scenari Immobiliari, frena l'acquisto di case all'estero da parte degli italiani

Autore: Redazione

Sarà l'incertezza geopolitica, ma agli italiani piace sempre meno l'investimento all'estero. Secondo Scenari Immobiliari, infatti, nei primi sei mesi dell'anno il numero di abitazioni acquistate dai nostri connazionali all'estero è sceso del 4,2% sullo stesso periodo del 2005. Mentre a fine anno si prevede addirittura un rallentamento del 7,6%, con 44 mila abitazioni.

Nei primi sei mesi del 2016 sono state acquistate circa 23mila abitazioni oltre confine, in calo del 4,2% sullo stesso periodo del 2015. Il rallentamento secondo Mario Breglia, è imputabile "alla difficoltà di prevedere i rischi geopolitici in molte aree, però la propensione a investire nel mattone degli italiani resta elevata"

In cima alla classifica delle preferenza c'è, da oltre 10 anni, la Spagna, che copre il 28% delle transazioni. Cresce la Francia che attira l'8% delle transazioni e riprendono gli acquisti nelle isole greche, Santorini in primis. L'effetto Brexit sta creando un momento di stallo negli acquisti verso il Regno Unito, che se prima coprivano il 10% degli investimenti, oggi arrivano al 6%.  La sindrome londinese rientrerà presto perché secondo Mario Breglia, presidente di Scenari, "l'interesse dovrebbe tornare già nella seconda metà del 2017. Il livello dei prezzi, infatti, ha raggiunto ormai valori massimi, compresi tra 10 e 23 mila euro al m2, che richiamerà nuovamente gli investitori".