Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi delle case in rialzo nel Regno Unito per la domanda accumulata durante il lockdown

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

I prezzi delle case nel Regno Unito sono aumentati in media dell'1,5% a luglio secondo i dati della Nationwide Building Society. I valori sono in ripresa, dopo gli effetti dovuti alla crisi legata al covid, grazie anche alla domanda accumulata sul mercato britannico durante il lockdown.

Il prezzo medio delle case nel Regno Unito ha raggiunto le 220.936 sterline, circa 245.280 euro al cambio attuale, secondo i dati di fine luglio di uno dei maggiori istituti di finanziamento dei mutui in Gran Bretagna. La domanda accumulata durante i mesi peggiori del lockdown, tra aprile e giugno, ha permesso ai prezzi di risalire un po'. Per Nationwide, "i tagli promossi dal governo sulle imposte dovute per le compravendite immobiliari probabilmente contribuiranno ad aumentare il valore a breve termine".

Su giugno, mese in cui si era registrato il primo calo dei prezzi sul mercato britannico dal 2012, si è registrato un aumento dei prezzi dell'1,7%. "Il rimbalzo dei prezzi riflette una ripresa inaspettatamente rapida dell'attività del mercato immobiliare", ha dichiarato Robert Gardner, capo economista di Nationwide.

Il mercato residenziale del Regno Unito è ancora una volta ottimista dopo le misure adottate dal governo Johnson per combattere la crisi scatenata dal coronavirus, tra le quali spicca l'esenzione fiscale per l'acquisto di case. L'equivalente dell'imposta di registro è stata sospesa per circa il 90% delle transazioni. L'esenzione elimina le commissioni per le prime 500.000 sterline del valore di acquisto, circa 555.000 euro al tasso di cambio corrente.