Notizie su mercato immobiliare ed economia

Piano casa, mutui sospesi per 28mila famiglie

Autore: Redazione

In attesa che si sblocchi la vicenda legata al fondo di solidarietà per i mutui prima casa, agli italiani in difficoltà con il pagamento del prestito per la casa resta il piano famiglie varato dall’associazione bancaria italiana (abi) e dalle associazioni dei consumatori lo scorso gennaio. Fino ad oggi hanno aderito all’iniziativa 28mila mutuatari

Secondo i dati emersi dal monitoraggio dell’abi, tra febbraio e agosto 2010, gli istituti bancari hanno sospeso 28.615 contratti di mutuo, per un debito residuo di 3,7 miliardi di euro.

Ciascun mutuatario ha potuto riutilizzare una somma pari a 6.800 euro per far fronte al periodo di crisi

In particolare, a ricorrere all’agevolazione - che nel 90% dei casi ha permesso lo stop all’intera rata - sono state soprattutto le persone che hanno subito la perdita del lavoro o la cassa integrazione. A livello territoriali si nota che il maggior numero di domande ammesse è al nord con il 53%, seguono sud e isole con il 20,9% e il centro al 26,1%

 

Ricordiamo che questo piano prevede lo stop per almeno 12 mesi per le rate dei mutuatari che hanno subito fra il 2009 e il 2010 eventi negativi quali la morte di un familiare, la perdita dell’occupazione, l’insorgenza di condizioni di non autosufficienza o l’ingresso in cassa integrazione

 

L’agevolazione potrà essere attivata fino al 31 gennaio 2011, riguarda i finanziamenti di importo fino a 150mila euro per l’abitazione principale e si estende (salvo condizioni migliorative delle banche) ai clienti con reddito imponibile non superiore a 40mila euro annui

 

 

Articolo visto su
(Ansa)