Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecco i fattori che nei prossimi mesi influenzeranno la ripresa immobiliare

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

I dati sul mercato immobiliare in Italia tornano ad essere preceduti dal segno “+”, ma la vera ripresa sembra ancora lontana. Il migliorato andamento dello scambio di abitazioni, infatti, è accompagnato dalle stime al ribasso sul pil e dai bassi tassi di interesse applicati dalle banche. Fattori che non permettono di parlare di una reale inversione di tendenza. Ecco cosa, nei prossimi mesi, influenzerà l’andamento delle compravendite e dei prezzi del mattone

Se i dati del primo trimestre 2014 hanno fatto registrare un andamento positivo, dopo un lungo periodo caratterizzato dal segno meno, ci sono indicatori economici ancora negativi che pesano sul mercato immobiliare. A cominciare dai dati preliminari sul pil del nostro paese. Nella seconda parte del 2014 il prodotto interno lordo è diminuito dello 0,2% rispetto al primo trimestre e dello 0,3% in termini tendenziali

Ci sono poi i tassi di interesse ai minimi storici applicati dalle banche, che causano un aumento dei valori residenziali delle abitazioni. Ma se da un lato si assiste a una ripresa dei prezzi delle case, dall’altro ci si trova a dover fare i conti con l’elevato debito delle famiglie italiane e con la difficoltà di accesso al credito

Nei prossimi mesi, dunque, a pesare sul mercato immobiliare e a influenzarne l’andamento ci saranno l’incertezza sulle tematiche economiche e su quelle fiscali. Di grande importanza, poi, l’atteggiamento delle banche nei confronti delle famiglie che chiedono un mutuo e la disponibilità di credito a loro offerto. Proprio il mercato del credito influenzerà senza alcun dubbio in modo decisivo il settore