Notizie su mercato immobiliare ed economia

Fiap: "Prezzi ancora in discesa e crediti deteriorati sono un pericolo per il mercato"

Autore: Redazione

Sebbene l'aumento delle transazioni costituisca un ritrovato dinamismo per il settore, il mercato immobiliare è ancora in crisi in molte aree del Paese. Lo afferma la Fiaip in un comunicato, in cui sottolinea come i prezzi ancora in discesa e i crediti deteriorati costituiscano un pericolo per la stabilità del mattone italiano. 

“Il prezzo del mattone è aumentato dovunque tranne che in Italia, questo è l’ennesimo segnale negativo per un settore ancora in crisi ”. “Ci aspettiamo di più dalle istituzioni: ora, servono misure importanti e immediate per far ripartire tutto il Real Estate e non politiche fiscali autodistruttive che intendono aggravare esclusivamente il peso fiscale sulla casa . Con una pressione fiscale alle stelle da più di 5 anni, c’è ancora oggi un futuro incerto per l’immobiliare.  L’Italia, come ha certificato ancora una volta Eurostat, è l'unico Paese europeo in cui il mercato immobiliare è in crisi insieme alla Croazia e la situazione per il Real estate è peggiorata. E visto che le quotazioni degli immobili rappresentano ancora un trend discendente rispetto al passato,  è necessario riportare subito la pressione fiscale sugli immobili ai livelli del 2008”.

"Siamo inoltre preoccupati, come Fiaip, per il circolo vizioso che costituiscono i crediti deteriorati e i lori riflessi sul mercato. Molte aste in Italia vanno deserte  ed il processo di dismissione degli Npl  non sarà  nei prossimi anni privo di conseguenze sui prezzi degli immobili. C’è il rischio, per tutti i players, ove il mercato non riparta, di vedere in futuro depresse le prospettive di risalita dei valori immobiliari  ed assistere a grandi svendite di stock immobiliari pubblici e privati.”