Notizie su mercato immobiliare ed economia

Camplus, a Bologna tre nuovi studentati entro il 2020

Camplus
Camplus
Autore: Redazione

Nuovo piano di sviluppo per Camplus, provider di housing per studenti universitari in Italia, che gestisce circa 7mila posti letto in tutto il Paese e in Spagna. Entro il 2020 a Bologna sorgeranno tre nuovi studentati con 400 nuovi posti letti.

Si comincia a ottobre con l'apertura di Camplus Apartments Mazzini, una residenza di proprietà del Banco Popolare di Milano.  I tre piani della residenza ospiteranno 97 stanze con bagno privato e in maggior parte con cucina, per un totale di 200 posti letto. All’interno della struttura anche aree dedicate al relax e lavanderia comune.

Nei prossimi mesi, invece, si apriranno due cantieri nella zona di via Zanolini e via Valverde, che porteranno alla creazione di 200 posti letto. La prima struttura, in via Zanolini, ospiterà 100 posti letto e sarà suddivisa in appartamenti dotati di cucina e bagno privato e in camere singole con bagno privato e cucine comuni al piano. La seconda struttura, che sorgerà in via Zanolini, e non offrirà solo alloggi, ma anche percorsi formativi modellati sulle attitudini e gli interessi personali degli studenti.

Sempre entro il 2020 la città di Bologna potrà contare su altri 100 posti letto che sorgeranno sui colli bolognesi, in via Valverde, vicino all’ospedale Rizzoli e al grande parco di Villa Ghigi. La struttura, di proprietà della Curia di Bologna, sarà gestita da Camplus con la formula Apartments.

“Siamo molto orgogliosi di annunciare le nostre prossime aperture a Bologna - commenta Maurizio Carvelli, Fondatore e CEO di Camplus - con l’obiettivo di realizzare nuovi posti letto per studenti che contribuiranno in parte a coprire la crescente richiesta dei fuori sede. Allo stesso tempo collaboreremo alla riqualificazione di alcune aree della città grazie ai lavori di ristrutturazione che interesseranno le nostre strutture e i dintorni, incrementando il valore delle zone interessate”.