Notizie su mercato immobiliare ed economia

Quanto è più caro affittare casa in centro nelle principali città italiane

Autore: Flavio Di Stefano

Tendenzialmente, in tutte le principali città italiane gli affitti in centro sono più cari della media delle altre zone. Ecco cosa emerge dai dati del centro studi di idealista.

Mediamente, la differenza del prezzo al mq è contenuta in una forbice che va dal +10 al +20%. Le due eccezioni più nette sono Roma e Venezia, totalmente agli opposti. Nella Capitale, infatti, affittare una casa in centro costa l’86% in più. Nel capoluogo veneto, invece, la differenza tra la media cittadina e la zona centrale è appena dello 0,1%.

Il centro più caro d’Italia, però, è quello di Milano. Qui il costo di un affitto nel centro storico, in media, è di 24,4 euro/mq, con il picco più alto di 32 euro/mq nella zona di Brera. Il capoluogo lombardo, dopo Roma, è anche la città dove si registra la seconda differenza più cara tra locazioni centrali rispetto alla media cittadina (+29,8%).

Tornando a Roma, il prezzo medio in città è di 12,2 euro/mq, mentre nell’area del Centro storico la media sale a 22,7 euro/mq. Le zone più care in assoluto sono Piazza Navona-Piazza del Popolo-Quirinale (25,6 euro/mq). Segue Trastevere, sempre al di sopra della media con 23 euro/mq.

Sale sul gradino del podio degli affitti centrali più cari anche Firenze: 17,8 euro/mq, +14,1% (la media cittadina è di 15,6 euro/mq). In assoluto, però, spetta a Palermo la terza differenza più marcata: affittare una casa in centro costa 8 euro/mq, il 23% in più rispetto ai 6,5 euro/mq della media cittadina.

Situazione molto simile anche in un’altra città simbolo del Mezzogiorno, Napoli. Qui un affitto in centro (12 euro/mq), costa il 20% in più rispetto alla media cittadina. Anche se l’aree più care in assoluto sono quelle di San Ferdinando (15 euro/mq), Chiaia-Mergellina e Posillipo (entrambe 13,8 euro/mq).

Anche a Bari la zona più cara non è il centro (8,6 euro/mq e +8,9% rispetto alla media), ma quella della Madonnella (9,6 euro/mq). Nel resto d’Italia, a Bologna il centro costa il 9,1% in più (14,3 euro/mq), il 18,7% in più a Torino (9,5 euro/mq), il 15,3% in più a Genova (8,3 euro/mq).