Notizie su mercato immobiliare ed economia

Immobili da costruire, cosa prevede la nuova riforma

idealista/news ha intervistato Daniele Mammani, consulente legale Fimaa Italia

Autore: Giovanni De Faveri (collaboratore di idealista news)

Il 2019 ha portato importanti novità per gli acquirenti degli immobili da costruire, oggetto di una nuova riforma volta a dare maggiore attuazione alla disciplina esistente. Daniele Mammani, consulente legale di Fimaa Italia, ha spiegato a idealista/news quali sono le novità.

A margine del convegno Re/Evolution, organizzato da Fimaa Italia a Mestre, idealista/news ha intervistato Daniele Mammani, consulente legale di Fimaa Italia, sulla nuova tutela per gli acquirenti degli immobili da costruire, oggetto di nuova riforma entrata in vigore a marzo 2019 con lo scopo di migliorare la disciplina esistente.

"Ci si è resi conto che la fideiussione obbligatoria per questo tipo di costruzioni nel 70% dei casi non veniva rilasciata dal costruttore. Per questa ragione il legislatore ha deciso di individuare un soggetto terzo a garanzia di questo tipo di contratti ed ha individuato tale figura nel notaio".  Compito del notaio è verificare che la fideiussione venga effettivamente rilasciata. "Con questa riforma entrata in vigore nel 2019 il legislatore ha voluto dare effettiva attuazione a una riforma già esistente".