Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il mercato delle case di lusso in Italia non si ferma col covid

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Tiene il mercato dell’immobiliare di lusso. Secondo il report dell’Ufficio Studi Gabetti su dati Santandrea Luxury Houses, sono state solo lievi le flessioni nei prezzi e il dicembre 2020 ha chiuso in positivo.

“Rispetto alle inevitabili conseguenze della pandemia, il mercato degli immobili di pregio ha nel complesso tenuto,- spiega  Fabio Guglielmi, Consigliere Delegato Gabetti Agency e responsabile Santandrea. - L’interesse nei confronti delle abitazioni di lusso ha recuperato la stessa intensità del periodo ante-Covid, i prezzi si sono mantenuti sostanzialmente stabili e la durata della trattativa è rimasta in media tra i 6 e i 7 mesi. La ripresa maggiore si è avuta da metà settembre. Il soft lockdown di fine ottobre e novembre ha invece inciso relativamente meno sull’andamento delle compravendite, al punto che abbiamo chiuso l’anno con un dicembre positivo” .

Gabetti - Santandrea
Gabetti - Santandrea

Case di lusso, prezzi e tempi di vendita

Per quanto riguarda i prezzi, si sono avute lievi flessioni per Milano (-0,5%) e Torino (-0,7%). Riduzioni più marcate per Roma -2%) e Genova ( -1,9%), stabilità per Firenze e Napoli.

I tempi medi di vendita sono intorno ai 5-6 mesi per Milano, 6-8 mesi a Geova, 7 a Torino, 6 mesi per Firenze, 7-8 a Napoli e 9 mesi a Roma.

Gabetti - Santandrea
Gabetti - Santandrea

Gli sconti in sede di chiusura delle trattative sono nell’ordine del 10% per Milano e Genova; lievemente più bassi a Torino (7-8%) e più elevati a Napoli (13%), Firenze (12%) e Roma (12%).

Acquisto e locazione di case di lusso

In generale, le componenti della domanda tra acquisto e locazione hanno visto dinamiche differenti. Nell’ambito delle richieste rilevate da Santandrea, si segnala una prevalenza di domanda in acquisto (mediamente il 76%) a fronte del 24% di richieste di soluzioni in affitto.

La finalità di acquisto prevalente di una residenza di pregio, nelle città monitorate, risulta quella della sostituzione in ottica migliorativa della propria abitazione, rispetto a quella del primo acquisto, coprendo mediamente il 50% delle richieste.

La componente di investimento, che ha visto un rallentamento dovuto alla pandemia, risulta coprire una quota meno rilevante: nell’ordine del 20% dei casi. In questo contesto, si riscontrano tuttavia alcune differenze tra le varie città, in base alle relative caratteristiche sociodemografiche.

Gabetti - Santandrea
Gabetti - Santandrea

Le caratteristiche più richieste quando si compra una casa di lusso

Per quanto riguarda le dotazioni, nel secondo semestre del 2020, la terrazza e il piano alto si confermano i due principali elementi che contraddistinguono le richieste di residenze di pregio, seguite dalla presenza del giardino. L’impatto dei periodi di lockdown, determinati dall’emergenza sanitaria, ha accresciuto in generale l’esigenza di vivere anche gli spazi esterni della propria abitazione.

Nel contempo l’assenza di balconi è in testa alla classifica degli elementi penalizzanti, confermando la posizione del semestre precedente, ma con un lieve incremento del peso relativo.

La presenza del box auto rimane molto importante, anche se in lieve riduzione rispetto al primo semestre 2020. Si conferma molto richiesto a Genova e Napoli, elemento comunque importante a Roma e Torino, mentre è meno ricercato a Milano e Firenze.

La richiesta di uno spazio dedicato come studio si è maggiormente evidenziata in funzione del nuovo modello di lavorare e/o studiare da casa. Di conseguenza potrebbe perdurare nel tempo, se l’utilizzo dello smartworking proseguirà anche dopo la pandemia.

Il report completo è scaricabile qui