Notizie su mercato immobiliare ed economia

Quanto costa l'Imu sulla prima casa nelle varie città?

Autore: Redazione

Mentre si avvicina il pagamento della prima rata dell'Imu per il 2020, che quest'anno cadrà martedì 16 giugno 2020, molti contribuenti si chiedono: quanto costa l'Imu prima casa nella varie città?

Prima di tutto bisogna chiarire che l'imposta municipale non si paga sulla prima casa, a meno che non si tratta di abitazione di lusso. Ovvero se rientra nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, ossia case signorili, ville e castelli. In questo caso si paga un'imposta con un'aliquota pari al 4 per mille e si ha diritto anche a una detrazione prima casa, il cui importo viene deciso dal Comune tramite specifica delibera.

Se l'immobile adibito ad abitazione principale rientra in una di queste categorie catastali non si deve corrispondere nessun pagamento: A/2 abitazioni di tipo civile; A/3 abitazione di tipo economico, A/4 abitazioni di tipo popolare, A/5 abitazioni di tipo utrapopolare; A/6 abitazioni di tipo rurale; A/7 abitazioni in villini. Proprio quest'ultima categoria catastale è stata oggetto di controversia perché pur essendo fabbricati di un certo valore sono esenti dal pagamento dell'Imu se adibiti ad abitazione principale.

L'acconto Imu 2020, ovvero la prima rata Imu del 16 giugno, si pagherà con le aliquote Imu stabilite dai Comuni per il 2019. La prima rata Imu 2020 sarà uguale al 50% di quanto versato per Imu e Tasi nel 2019. La seconda rata, o saldo di dicembre 2020, si verserà sulla base delle aliquote che i Comuni potranno approvare entro il 28 ottobre. Come specificato dalla circolare del Mef del 18 marzo 2020 "in caso di mancata pubblicazione delle delibere sul sito www.finanze.gov.it, si applicano le aliquote e le detrazioni Imu vigenti nel comune per l'anno 2019". Per ulteriori informazioni puoi cliccare qui.