Notizie su mercato immobiliare ed economia

Affitti e coronavirus, tutto quello che c'è da sapere sulle locazioni durante l'emergenza

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

L’emergenza dovuta al coronavirus ha messo in seria difficoltà molti inquilini e imprese. Dagli studenti fuorisede ai proprietari di negozi, sono molte le categorie colpite dalla crisi che chiedono sostegno al governo o uno sconto ai locatori. idealista/news ha preparato una guida con tutto quello che c’è da sapere sull’argomento, chiedendo agli esperti come ottenere la riduzione del canone di locazione e cosa succede in caso di affitto non pagato.

Affitti negozi durante la crisi coronavirus

Con il decreto "Cura Italia" di aprile il governo era già intervenuto introducendo un credito d’imposta al 60% per botteghe e negozi, l’Agenzia delle Entrate aveva anche specificato che gli immobili oggetto di locazione per cui è possibile fruire del credito d'imposta devono essere classificati nella categoria catastale C/1 (leggi i chiarimenti). Inoltre, nel prossimo decreto di maggio si sta valutando l’inserimento rimborso totale (sotto forma di credito d’imposta al 100%) di tre mesi d’affitto alle imprese che possono dimostrare un calo di fatturato dovuto al lockdown (scopri di più).

Affitto non pagato per il coronavirus, che succede?

Emmanuela Bertucci, avvocato dell’Associazione per i diritti di utenti e consumatori (Aduc), ha chiarito a idealista/news succede se l'inquilino, in assenza di un accordo con il locatore, non paga o paga una cifra inferiore a quella stabilita dal contratto di locazione (scopri di più).

Come ottenere lo sconto sugli affitti

L'emergenza coronavirus ha reso difficile per molte famiglie provvedere al versamento del canone di locazione mensile. In mancanza di un provvedimento normativo ad hoc che preveda uno sconto sugli affitti per il coronavirus, l'avvocato Augusto Cirla dello studio TALEA ha spiegato a idealista/news come trovare un accordo tra locatario e locatore (scopri di più).

Come registrare la riduzione del canone di locazione

In che modo è possibile procedere immediatamente alla registrazione della riduzione del canone di locazione in seguito all'emergenza coronavirus applicata dal proprietario dell'immobile all'inquilino? Si può inviare una Pec o una e-mail, senza doversi recare in un ufficio dell'Agenzia delle Entrate (scopri di più).

Sostegno agli affitti: la mappa degli enti locali

In piena emergenza coronavirus il tema del sostegno all'affitto è di grande interesse, si invocano dunque provvedimenti che vadano ad aiutare gli inquilini in difficoltà, ma anche a tutelare i proprietari. L'Italia però al momento viaggia in ordine sparso (anche i Comuni di Roma e Milano sono intervenuti). Vediamo cosa sta succedendo in alcune realtà territoriali del Paese (scopri di più).

Coronavirus, gli affitti per gli studenti

Una categoria in particolare sofferenza in questo momento è quella degli studenti. Al contrario di quanto previsto per le attività commerciali, allo stato attuale non sono state prese misure per venire incontro agli studenti fuorisede che, malgrado la sospensione delle attività didattiche, si trovano quindi nella scomoda situazione di dover continuare a pagare il canone d’affitto, a meno di altri accordi con il proprietario (scopri di più).

I trend del mercato degli affitti

L'emergenza legata al coronavirus sta incidendo molto sull'intero settore immobiliare. Nello specifico, per monitorare i trend del mercato degli affitti vanno analizzati diversi parametri dall’andamento pre Covid-19 alle previsioni per i prossimi mesi, passando per il sentiment dei proprietari di immobili (scopri di più).