Notizie su mercato immobiliare ed economia

Efficienza energetica edifici, la maggior parte delle case è in classe G

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La pubblicazione del “Report urbano 2015” della Fiaip è stata l’occasione anche per accendere i riflettori sull’efficienza energetica degli edifici. Se i dati del mercato immobiliare sono positivi, lo stesso non si può dire per quanto riguarda la qualità energetica degli immobili compravenduti nel 2015, che non registrano sostanziali mutamenti rispetto all’anno precedente. Il mercato rimane dominato da edifici di qualità energetica scadente, con un peso di quelli di classe G che varia dal 72% per i monolocali a un 57% per le villette.

Non solo. Anche l’Ape (attestato di prestazione energetica) risulta essere uno strumento poco utilizzato per orientare la domanda e qualificare o differenziare l’offerta e contribuire a stimolare gli investimenti nella riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.

Gli edifici in classe A+, A e B rappresentano una piccola percentuale

Secondo quanto emerso dall’indagine, gli edifici appartenenti alle prime tre classi energetiche (A+, A e B) rappresentano una piccola percentuale (compresa tra il 7% e il 13% a seconda della tipologia di immobile) rispetto al totale degli immobili compravenduti. Si tratta di dati in assoluta continuità rispetto all’anno precedente.

L’ubicazione dell’immobile

Per quanto riguarda il dato relativo all’ubicazione dell’immobile: se per tutti gli edifici collocati in zone centrali, semicentrali, periferiche e di estrema periferia la percentuale di edifici compravenduti appartenenti alle classi energetiche A+, A e B ha un peso relativo compreso tra il 6% e l’8%, lo stesso dato, per gli immobili di pregio, raddoppia raggiungendo valori prossimi al 18%.

Lo stato di conservazione dell’immobile

L’analisi dei dati rispetto allo stato di conservazione dell’immobile conferma la buona qualità degli edifici di nuova costruzione: poco meno del 50% sono in classe energetica A+, A o B. In ripresa anche i dati relativi agli edifici esistenti, con un 10% circa degli immobili in buono stato di conservazione o recentemente ristrutturati che appartengono alle prime tre classi energetiche, mentre permane la criticità degli immobili da ristrutturare.

Criticità nel saper valutare la qualità energetica di un immobile

Per quanto riguarda la percezione del concetto della performance energetica degli edifici da parte di chi compra o vende un immobile, l’analisi ha evidenziato, in continuità con l’anno precedente, una criticità nel saper valutare la qualità energetica di un immobile. Secondo gli agenti immobiliari, il 54% di chi compra un immobile non è in grado di valutare adeguatamente la prestazione dell’abitazione che sta acquistando. La percentuale sale al 65% nel caso di chi vende.

L’Ape non aiuta a orientare il mercato

L’analisi ha anche evidenziato che l’attestato di prestazione energetica non aiuta ad orientare il mercato. Il 58% di chi vende o compra un immobile, infatti, non sembra ritenerlo uno strumento utile. La situazione migliora guardando direttamente agli attori professionisti del settore, per il 60% dei quali l’attestato di prestazione energetica è utile.

Roberto Moneta, Responsabile dell’Unità Tecnica per l’Efficienza Energetica dell’Enea, ha spiegato: “A fronte di tali risultati, che definirei il linea con il trend degli altri Paesi europei, è evidente che esistono ampi spazi di miglioramento. L’Ape è un potente strumento di informazione sia per l’acquirente che per il venditore, può dare la misura del comfort abitativo di un immobile e diventare il riferimento per una riqualificazione veramente ‘intelligente’ che aumenti, di conseguenza, il valore economico dell’edificio. Proprio per questo, le agenzie immobiliari hanno un ruolo strategico e rappresentano il trait d’union fra i diversi attori: imprenditori, proprietari ed inquilini”.

Pubblicità:

Ottieni subito il tuo Ape con idealista

Richiedilo subito e in meno di 24h lavorative un nostro tecnico ti chiamerà per fissare un appuntamento e visitare il tuo immobile. In 48h lavorative dalla visita riceverai il tuo attestato di prestazione energetica. Sicuro, facile e veloce!

Richiedi la certificazione energetica