Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il decreto attuativo per fruire del bonus bici 2020

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Finalmente è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del decreto attuativo per il bonus bici e monopattino. Vediamo come fare domanda e quali sono le regole per fruirne.

Come è già noto il bonus bici (o bonus mobilità) vale per l’acquisto di biciclette elettriche, monopattini ed è pari al 60% della spesa sostenuta fino a un massimo di 500 euro. Ma non solo, perché vale anche per servizi di bike sharing e viene riconosciuto, anche retroattivamente, per gli acquisti effettuati dal 4 maggio 2020, e fino al 31 dicembre 2020.

Ormai è certa anche la procedura necessaria per ricevere il bonus bici. La gestione avverrà tramite una piattaforma online accessibile sia dal sito del Ministero dell’Ambiente che direttamente mediante le credenziali SPID, per la registrazione dei beneficiari, l’accreditamento dei fornitori di servizi di mobilità condivisa (bike sharing), imprese ed esercizi di vendita di biciclette (anche elettriche) e monopattini.

Il bonus bici può essere erogato in due maniere:

  • un buono mobilità del 60% e fino a 500 euro, da spendere per l’acquisto di biciclette, anche elettriche, monopattini o servizi di bike sharing;
  • rimborso della spesa sostenuta dal 4 maggio e fino al 4 novembre, pari al 60 per cento e fino a 500 euro in relazione all’acquisto di bici o monopattini.

Va ricordato, inoltre, che hanno diritto al bonus bici i cittadini maggiorenni che hanno la residenza in capoluoghi di regione, città metropolitane, capoluoghi di provincia o comuni con più di 50.000 abitanti. Per chi optasse per il rimborso, è necessario presentare una copia della fattura o del documento commerciale (lo scontrino “parlante”) rilasciato dal negoziante oltre alle coordinate bancarie del richiedente per ricevere il rimborso.

Etichette
Bonus bici