Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus ristrutturazioni, le novità sul 36% e il 55% per il 2012

Autore: Redazione

Sui bonus ristrutturazioni e le detrazioni irpef e ires sui lavori di casa si è agito in più occasioni durante il 2011 e fino all'ultimo sembrava fossero a rischio tagli. Ma con l'ultima manovra economica arriva la decisione definitiva e riguarda anche le parti comuni del condominio

Le spese pagate nel 2012 per ricostruire o ripristinare gli immobili danneggiati da eventi calamitosi potranno essere detratte al 36%, anche se lo stato d'emergenza è stato dichiarato anteriormente al 1º gennaio 2012

A prevederlo è l'emendamento del governo alla manovra economica. Ma non è l'unica novità: l'agevolazione può riguardare anche tutti gli interventi delle parti comuni del condominio, anche quelle indicate nell'articolo 1117 del codice civile, e non solo quelle indicate al n 1

Per quanto riguarda invece le detrazioni irpef e ires del 55% oltre ad essere stata prolungata fino all'anno prossimo, si estende anche "alle spese per interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua sanitaria"

Nessuna modifica invece per la ripartizione dell'agevolazione prevista dalla manovra che stabilisce che dal 2012 la detrazione del 36% verrà divisa in 10 anni per tutti i contribuenti

Per il 2012, infatti, non viene confermata la restituzione in 3 e 5 quote annuali costanti di pari importo per i contribuenti di età non inferiore a 75 e a 80 anni che abbiano pagato le ristrutturazioni con bonifico

Leggi anche:

Tutto quello che devi sapere sulla certificazione energetica (video)

Le regole da seguire per ristrutturare casa (video)

Ristrutturazioni: le detrazioni non seguono la casa ma il proprietario