Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu, tutte le regole per la scadenza 2020 del 16 dicembre

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

In attesa della scadenza della seconda rata dell'Imu 2020, vediamo cosa c'è da sapere. 

  • Chi paga Imu -  L'imposta municipale deve essere corrisposta dai proprietari di seconde case e di prime case di lusso (A/1, A/8 e A/9). Si considera abitazione principale, la casa utilizzata come dimora abiturale dal possessore e dal proprio nucleo familiare a condizione che vi risiedano anagragicamente. Oltre alla prima casa, sono esenti dal pagamento imu anche i terreni agricoli per imprenditori agricoli e coltivatori diretti e tutti i terreni che si trovano in comuni montani.
  • Mesi di riferimento Imu -  L'imposta deve essere corrisposta in proporzione ai mesi di possesso nell'anno solare di riferimento e alla quota posseduta. Se ad esempio si è acquisto un immobile ad aprile 2020, le tasse si devono calcolare da aprile a dicembre dell'anno di riferimento. Deve essere considerato per intero il mese in cui il possesso si è protratto per almeno quindici giorni
  • Base imponibile Imu  - Per quanto riguarda la base imponibile, in entrambi i casi si parte dalla rendita catastale, rivalutata del 5% e moltiplicata per il coefficiente (che varia a seconda della tipologia immobiliare). Ci sono dei casi particolari in cui sono previste agevolazioni, ad esempio la base imponibile è ridotta del 50% per i fabbricati di interesse storico o artistico
  • Calcolo Imu- Per il calcolo dell'Imu la data da considerare è il 31 ottobre. Se il Comune ha approvato le aliquote per il 2020 entro quella data allora si applicheranno queste per il calcolo del saldo di dicembre. In caso contrario si applicheranno le aliquote 2019
  • Aliquote Imu - L'aliquota di base per l'Imu prima casa di lusso è del 4 per mille, mentre trova applicazione l'aliquota dello 0,76 per cento per gli immobili diversi dall'abitazione principale
  • Metodo di pagamento Imu - Imu può essere versata con il bollettino postale o con il modello F24. In quest'ultimo caso, sarà necessario inserire il codice tributo nella sezione "Imu e altri tributi locali"