Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus mobili 2018, la proroga nella nuova bozza della manovra

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Nella bozza della manovra di stabilità, che negli ultimi giorni sembra cambiare linee e contorni a un ritmo frenetico - dopo la conferma dell'ecobonus e del bonus ristrutturazioni - rientra anche la tanto attesa proroga del bonus mobili, che sembrava ormai destinato a sparire nel 2018.

Se nel 2016 era previsto anche un bonus mobili per le giovani coppie, nel 2017 era rimasta la detrazione del 50% legata ai lavori di ristrutturazione. Nella prima bozza della legge di bilancio 2018 trapelata non vi era traccia del bonus mobili, che ora invece sembra poter ritornare nel testo che verrà presentato al Parlamento a breve. Ad anticiparlo è stato il Sole24Ore in un articolo pubblicato sulla sua pagina web.

Nella proroga sarà confermata la struttura del 2017: una detrazione del 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe A o A+, per un tetto massimo di 10mila euro. Le detrazioni saranno spalmate in 10 rate. Il bonus, valido per gli acquisti effettuati entro il 31 dicembre 2107, se la proroga sarà confermata, varrà per le spese realizzate entro il 31 dicembre 2018.

La protesta di Federlegno Arredo sul bonus mobili

Davanti alla possibilità che il bonus mobili non venisse prorogato nel 2018, era arrivata la protesta di Federlegno Arredit. "La mancata proroga del bonus mobili, aveva affermato il presidente Emanuele Orsini - sarebbe davvero molto grave.
Non si tratta di un regalo alle aziende ma di uno strumento di politica industriale, che ha dimostrato di essere un incentivo all’economia reale e ha giocato un ruolo fondamentale nel far ripartire il mercato interno”.
Per Orsini “senza il bonus mobili ci sarebbe un segno negativo del 2% in confronto all’anno precedente. Stiamo parlando di 300 milioni in meno di gettito Iva, che corrisponde a un calo dei consumi del 13%, senza parlare dei posti di lavoro a rischio”.