Notizie su mercato immobiliare ed economia

Quando è possibile beneficiare del superbonus 110 per la sostituzione degli infissi

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il superbonus 110 per cento può essere sfruttato per la sostituzione degli infissi, come intervento trainato, anche nel caso in cui ci sia una variazione di posizione e dimensioni. Ma attenzione, ci sono importanti requisiti da rispettare. Vediamo quali.

Con la risposta n. 524, l'Agenzia delle Entrate ha dapprima ricordato la normativa che disciplina il superbonus 110 per cento e ha poi precisato in che modo regolarsi per quanto riguarda la sostituzione degli infissi.

Spiegando, in particolare, se è possibile ammettere al superbonus 110 i nuovi serramenti che hanno una diversa geometria rispetto a quelli esistenti, l'Agenzia delle Entrate ha affermato che, sentito il Ministero dello Sviluppo economico, "si ritiene che nella disciplina del superbonus, gli interventi su serramenti e infissi possono essere esclusivamente 'trainati'", così come previsto dall'articolo 119 del decreto Rilancio.

L'Agenzia delle Entrate ha poi sottolineato che, "come nell'ecobonus, l'intervento deve configurarsi come sostituzione di componenti già esistenti o di loro parti e non come nuova installazione. Ciò considerato, per gli interventi diversi da quelli di demolizione e ricostruzione è possibile fruire dell'ecobonus anche nell'ipotesi di interventi di spostamento e variazione dimensionale degli infissi a condizione che la superficie 'totale' degli infissi nella situazione post intervento sia minore o uguale di quella ex ante. Ciò a garanzia del principio di risparmio energetico".

Via libera, dunque, al superbonus 110 per cento per la sostituzione degli infissi - in caso di interventi diversi da quelli di demolizione e ricostruzione - anche se c'è spostamento e variazione dimensionale. A patto però che la superficie totale degli infissi nella situazione post intervento sia minore o uguale di quella ex ante.