Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il pacchetto sicurezza-cultura entra nelle legge di Stabilità, ecco le principali misure

Autore: Redazione

La commissione Bilancio della Camera ha dato il via libera al pacchetto di emendamenti del governo alla legge di Stabilità su cultura e sicurezza. Si tratta di misure che valgono complessivamente 2,6 miliardi di euro, cifra che verrà coperta grazie all’aumento del rapporto deficit/Pil del 2016 dal 2,2% al 2,4% senza attendere l’autorizzazione dell’Unione europea. Ma vediamo alcune delle principali misure contenute nel pacchetto.

Il pacchetto prevede un bonus di 80 euro mensili per le forze dell’ordine, comprese le Capitanerie di porto. Il contributo straordinario sarà di 960 euro l’anno per una spesa complessiva di 500 milioni per il 2016. E’ stata, inoltre, prevista una clausola di salvaguardia in caso di maggiori spese rispetto alle stime.

C’è poi la carta elettronica con un importo di 500 euro da spendere per teatri, musei, aree archeologiche, mostre, eventi culturali e per l’acquisto di libri rivolta a tutti i ragazzi che compiranno 18 anni nel 2016. Mentre un contributo una-tantum di 1.000 euro per l’acquisto di uno strumento nuovo sarà assegnato agli studenti dei conservatori e dei licei musicali.

Previsto un finanziamento per 50 milioni di euro per le borse di studio. Stanziato, poi, circa un miliardo per l'avvio di un programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie (500 milioni) e per gli interventi di edilizia scolastica (500 milioni).

Con una dotazione di 150 milioni è prevista l’istituzione di un fondo per il potenziamento del contrasto con mezzi informatici del crimine di matrice terroristica nazionale e internazionale. Mentre per le spese sostenute dai cittadini per l’istallazione di sistemi di videosorveglianza digitale o allarme e per i contratti stipulati con istituti di vigilanza arriva un credito d’imposta per un massimo di 15 milioni nel 2016.