Notizie su mercato immobiliare ed economia

I comandamenti di Warren Buffett per diventare ricchi

Autore: Redazione

L’uomo d’affari americano Warren Buffett non è solo uno dei più ricchi del pianeta, ma anche uno dei più chiari quando parla del complicato mondo degli investimenti. Dalle parole del presidente di Berkshire Hathaway si ricevono diversi consigli su come diventare milionari.

A 78 anni, Warren Buffett ha una fortuna stimata di 62 miliardi di dollari, il che gli permette di essere tra gli uomini più ricchi del mondo. Il suo successo è attribuito a diverse strategie che sono state fondamentali nei suoi investimenti. Buffett ha condiviso la sua esperienza personale con la scrittrice Alice Schroeder per la sua autobiografia “The Snowball”. Questi sono i segreti dell’uomo saggio di Omaha per fare soldi.

Reinvestire i guadagni

Quando guadagni soldi per la prima volta, la cosa più allettante è spenderli. Ma non farlo. Invece, reinvesti il denaro. Buffett racconta che lui e un amico hanno comprato un flipper che hanno messo in un salone da parrucchiere. Con i soldi guadagnati, hanno acquistato altre macchine per metterle in altri otto negozi. Quando hanno deciso di venderle, Buffett ha utilizzato i soldi guadagnati per comprare azioni e avviare altre piccole imprese.

Questo si chiama il potere dell’interesse composto. Se con un investimento di 1.000 dollari, guadagni il 10% all’anno, riceverai 100 euro di profitto ogni 12 mesi. Se invece di prendere il denaro, lo reinvesti con lo stesso tasso di rendimento otterrai un beneficio maggiore ogni anno (con 1.100 euro di investimento = 110 euro di profitto). Il beneficio aumenterà in modo esponenziale nel tempo.

Questo è uno dei motivi per cui Berkshire Hathaway non paga dividendi.
Warren Buffett sa che può reinvestire i soldi nelle attività di Berkshire o acquisire altre attività e guadagnare un tasso di rendimento più alto di quello che un singolo investitore potrebbe guadagnare se reinvestisse i propri dividendi.

Essere differente

Non basare le tue decisioni su ciò che dicono o fanno tutti. Quando Buffett ha iniziato a gestire i soldi nel 1956, è stato trattato come uno strano: lavorava a Omaha, non a Wall Street. Una manciata di investitori gli hanno dato 100.000 dollari per iniziare a investire, ma si è rifiutato di dire loro dove aveva messo i soldi. Tutti pensavano che sarebbe fallito, ma 14 anni dopo, il profitto ha raggiunto i 100 milioni di dollari.

“Devi pensare in modo indipendente come investitore e questo significa che a volte devi essere disposto a essere diverso e separarti dalla massa. Non seguire ciecamente la folla”, dice Ben Graham. Warren Buffett crede che quando si presenta un’opportunità, si deve afferrarla con tutto quello che si ha. Ciò significa che non si può perdere tempo.

Determinare chiaramente l’accordo prima di iniziare

Il potere contrattuale è sempre maggiore prima di iniziare il lavoro. E’ il momento in cui hai qualcosa da offrire all’altra parte. Buffett ha imparato questa lezione nel modo più difficile: da bambino suo nonno Ernest ha assunto lui e un amico per ripulire il negozio di famiglia dopo una tempesta di neve. Dopo aver spalato la neve per cinque ore, suo nonno ha dato loro 90 centesimi da dividere.

Warren Buffett non negozia. È molto diretto sul prezzo che è disposto a pagare per acquisire un’azienda.

Guardare le piccole spese

Buffett investe in quelle aziende gestite da manager ossessionati dalle più piccole spese. Una volta ha acquistato una società il cui proprietario ha contato i fogli di carta per vedere se lo stavano ingannando, ed era vero. Ha anche fatto attenzione all’iniziativa di un amico che da solo ha dipinto la facciata dell’edificio di fronte alla strada.

C’è un aneddoto di Warren Buffett e di un altro dei grandi milionari del pianeta, Bill Gates. In una visita di questi imprenditori in Cina, entrambi hanno deciso di prendere qualcosa in un McDonald’s. Quando è arrivato il momento di pagare, Gates ha tirato fuori il portafoglio per pagare, ma Buffett lo ha fermato dicendo “Bill, non preoccuparti. Questa volta tocca a me...”. E ha tirato fuori una pila di contanti che aveva portato con sé da Omaha.

Non sprecare soldi! C’è una grande differenza tra risparmiare ed essere avaro. E’ bene risparmiare il denaro con saggezza ogni volta che è possibile e non pagare mai più di quello che si riceve.

Limitare i soldi che si prendono in prestito

Buffett non ha mai preso in prestito una somma significativa, né per investire, né per un mutuo. Date le lettere che riceve da persone che sono sopraffatte dai debiti dei loro prestiti, raccomanda di negoziare con i creditori per pagare quello che possono. E una volta libero dal debito, è ora di lavorare per risparmiare denaro per investire.

Warren Buffett è un tipo avverso al rischio e ha già dichiarato che non vuole mai essere in una posizione in cui lui o Berkshire Hathaway dipenda da altri per il sostegno finanziario. La stabilità finanziaria e le riserve di cassa di Berkshire gli hanno concesso buona opportunità di business durante la crisi economica, quando nel 2008 ha dato prestiti a buone condizioni per Berkshire ad aziende come Harley Davidson, Goldman Sachs e General Electric.

Essere tenace

Con duro lavoro e intelligenza, puoi vincere anche contro un concorrente più affermato. Affronterai colpi duri e momenti difficili nella vita. Devi solo essere tenace e continuare a lavorare.

Sapere quando lasciar perdere

Buffett ricorda che un giorno, quando era adolescente, è andato all’ippodromo, ha scommesso su una gara e ha perso. Per cercare di recuperare i suoi fondi, ha scommesso in un’altra gara, ma ha perso di nuovo. Si sentiva malissimo e non ha mai ripetuto quell’errore.

Ricorda: non devi ripetere la stessa cosa che hai fatto quando hai perso. Se ti accorgi che la tua proposta di investimento iniziale è fallita, è ora di venderla e lasciarla. Trova una nuova opportunità di investimento e mettici i soldi. Se si fallisce, è meglio riconoscerlo al più presto, imparare dall’esperienza e andare avanti.

Valutare i rischi

Warren Buffett giudica i rischi in modo molto diverso dalla maggior parte degli investitori. A Wall Street e nelle aule degli Mba in tutto il Paese, il rischio è associato alla volatilità. Ma Buffett non è d’accordo. Per lui il rischio è semplicemente la probabilità di perdere l’investimento iniziale. E non è qualcosa che può essere mitigato attraverso la diversificazione, le opzioni o un’altra strategia di gestione del portafoglio. Per Buffett, l’assunzione del rischio è una decisione, andare o non andare. Se c’è il rischio, Buffett preferisce stare lontano.

Sapere cosa significa veramente successo

Nonostante la sua ricchezza, Buffett non misura il successo in dollari. Nel 2006, ha promesso di dare quasi tutta la sua fortuna in beneficenza, principalmente alla Fondazione Bill e Melinda Gates. Non vuole che vengano realizzati monumenti in suo onore. Non esiste alcun Warren Buffett Building o simili. “Quando raggiungerai la mia età, misurerai il tuo successo nella vita per il numero di persone che ami e che ti amano davvero, questa è la prova definitiva di come hai vissuto la tua vita”, dice Buffett.