Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi immobiliari e coronavirus, quali città al mondo hanno perso di più?

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Quali città prime al mondo hanno visto aumenti di prezzo nei primi sei mesi del 2020? I dati del Savills Prime Index.

Secondo il report, solo nove su 28 città hanno visto un incremento dei valori prime nel semestre. In particolare Seoul e Mosca hanno registrato gli aumenti maggiori, del 5,5%. La Corea ha avuto il merito di saper gestire la pandemia evitando il lockdown e questo ha impedito ai prezzi immobiliari di risentirne, proseguendo un trend rialzista che continua da anni.

Il mercato immobiliare di Mosca ha invece beneficiato del calo del prezzo del petrolio, che ha comportato lo spostamento di interesse degli investitori verso altri asset, il real estate in particolare.

In Europa, i best performer sono stati Berlino, Amsterdam e Parigi, con alti livelli di domanda e offerta limitata a spingere i prezzi. Lisbona ha visto i maggiori cali nei prezzi nel semestre mentre Madrid e Barcellona hanno sperimentato cali itorno al 2%. Marginali decrescite nel valore anche per Londra e Ginevra.

Negli Stati Uniti invece città come Los Angeles o New York hanno sperimentato pesanti cali dovuti alle condizioni macroeconomiche fortemente impattate dal Covid.

Qui la classifica dell'indice Savills: