Notizie su mercato immobiliare ed economia

I 5 consigli lavorativi da non seguire mai

Autore: Redazione

La rete è piena di consigli per trovare lavoro o migliorare la propria posizione, ma non è detto che tutti siano buoni. Fare progetti a lungo termine, dare priorità allo stipendio o non cercare di cambiare il proprio status in attesa di una promozione non è detto che porti sempre a risultati positivi

Secondo gli analisti della start up levo, che offre consulenza per le decisioni professionali, ci sono "determinati consigli e argomenti che dovrebbero essere completamente ignorati" se si desidera avere successo. Vediamo quali sono

1. "Avere un progetto professionale a lungo termine, di almeno 5 anni": si tratta di un consiglio che in genere non ha valore nell'attuale mondo del lavoro. Fissare obiettivi a lungo termine rischia di non far vedere altre opportunità. Meglio prediligere obiettivi a breve termine, che magari possono essere rinnovati

2. "Non lasciare quello che si ha di sicuro sperando di far carriera e ottenere uno stipendio più elevato": rimanere fissi al proprio posto, trasformarsi in un lavoratore modello e leale all'impresa non è sinonimo di carriera. A quanto pare, chi rimane per più di due anni nella stessa azienda, nell'arco della propria vita lavorativa guadagna un 50% in meno. "Bisogna essere rispettosi e lavorare molto, ma non bisogna diventare il tipico lavoratore che ha paura di essere licenziato o che spera in una promozione"

3. "Seguire il denaro", "se il lavoro piace, lo stipendio migliorerà con il tempo": entrambi i consigli sono sbagliati. Se la sola cosa che interessa è l'offerta economica il rischio è quello di rimanere perennemente in attesa. D'altro canto, è sbagliato continuare con un lavoro che piace sperando che un aumento di stipendio arrivi da solo

4. "Lasciare che sia il lavoro a parlare": un tempo poteva funzionare, perché veniva premiata la costanza, ma adesso se non ci si sa vendere e non si sa conquistare il proprio spazio è difficile emergere. Se si ha in mente un progetto, bisogna parlarne

5. "Non perdere tempo cercando posti di lavoro che si sa non essere raggiungibili": i piani dei responsabili delle risorse umane sono imprevedibili, impossibili da interpretare. È opportuno candidarsi per una posizione che rispecchi le proprie capacità - insomma, è inutile rispondere a una ricerca per un assistente fotografo di matrimoni se si cerca un lavoro come farmacista -, ma nei limiti del possibile è bene non lasciare nulla di intentato