Notizie su mercato immobiliare ed economia

Jobs Act, cosa succede ai co.co.pro. nel 2015

Autore: Redazione

Il Jobs Act ha decretato la fine dei co.co.pro. Con l'entrata in vigore del decreto non sarà più possibile attivare nuovi contratti di collaborazione a progetto, per quelli già in essere si proseguirà fino alla loro scadenza. Ma vediamo, nel dettaglio, quanto è stato stabilito.

- Divieto di stipula di nuovi contratti a progetto fino al 31 dicembre 2015, in poche parole non è possibile più stipulare nuovi contratti a progetto dopo la data di entrata in vigore del decreto.

- Dal 1° Gennaio 2016 riconduzione del co.co.pro. Al lavoro subordinato, ciò significa che a partire dal 1° Gennaio 2016 si applica la disciplina del rapporto di lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione che si concretino in prestazioni di lavoro esclusivamente personali, continuative, di contenuto ripetitivo e le cui modalità di esecuzione siano organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro

- Rimangono i co.co.pro. Relativi a specifici accordi con i sindacati, a professionisti iscritti agli ordini e a componenti degli organi di amministrazione e controllo delle società e dai partecipanti a collegi e commissioni