Notizie su mercato immobiliare ed economia

I fortunati del mutuo brindano al 2012: oltre 1000 euro di risparmio in vista

foto: manicmorff (morguefile.com cc)
Autore: Redazione

Quest'anno chi sta restituendo un mutuo a tasso variabile farà un gran Brindisi alla fortuna che gli è toccata in sorte. Grazie alla discesa storica dell'indice euribor, infatti,chi ha acceso un prestito per la casa negli anni d'oro paga oggi meno dell'inflazione: in pratica ci guadagna. Ecco quanto si risparmia


Nel mese di novembre l'indice euribor 3 mesi, il più usato in Italia per calcolare l'importo della rata mensile, ha chiuso infatti allo 0,19%. Quello a 1 mese allo 0,11% e quello a 6 mesi allo 0,34%. Ciò significa che, applicando gli spread che applicavano le banche fino a metà 2011, dell'ordine dell'1,5%, il risultato è clamorosamente al di sotto dell'inflazione

Quanto risparmio?

Quanto maggiore è l'importo del mutuo, tanto più si sentirà la discesa dell'euribor. Tuttavia, ricordiamo, incide in modo determinante la durata e il momento in cui ci si trova, in quanto all'inizio si pagano più interessi e meno capitale. Nei primi anni di restituzione del prestito, quindi, si ha la diminuzione sarà più accentuata, fino ad essere quasi nulla per chi è alla fine

Quindi, i mutui a cui restano meno di dieci anni per essere estinti, sentiranno appena la differenza (tra il 4 e il 5% in meno) mentre il livello massimo di risparmio sarà percepito da chi deve ancora pagare 25 anni di mutuo, che pagherà il 13-14% in meno

Per esempio, in quest'ultimo caso, chi a gennaio pagava una rata di 800 euro, risparmierà a dicembre circa 100 euro. Dato che, con ogni probabilità, gli indici euribor sono previsti ai minimi per tutto il 2013, l'anno prossimo si pagheranno 1.200 euro in meno nell'arco dei 12 mesi

Ti potrebbe interessare

Domanda mutui -43% nel 2012

Articolo visto su
(idealista.it/news)