Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mutui e surroghe, le migliori offerte della primavera 2021

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Anche ad aprile il mercato dei mutui cresce, trainato sia dalle erogazioni con finalità acquisto prima casa sia dalla surroga. Con i tassi ancora convenienti, infatti, è ancora un buon momento per cercare un prestito a condizioni migliori. E’ quanto evidenzia l’Osservatorio mensile di MutuiSupermarket.it.

Mutui, i tassi delle banche

In particolare, quello che è emerso ad aprile è che Intesa Sanpaolo è l’unico istituto con offerta a tasso fisso finito ad aver ridotto i tassi fissi. La riduzione è stata tra i 5 e i 15 punti base. Credit Agricole ha abbandonato l’offerta a tasso fisso finito optando per l’offerta determinata in funzione di IRS + Spread: con questa operazione i mutui a tasso fisso hanno comunque subito un aumento fino a 20 punti base. Banco BPM e WeBank (banca online del medesimo gruppo) hanno ridotto gli spread sui mutui a tasso fisso di 10 punti base. BNL ha aumentato i tassi fissi fino a 10 punti base. BPER Banca, che non riprezzava da settembre 2020, ha aumentato i tassi fissi tra i 5 e i 15 punti base

Tassi dei mutui, andamento Irs ed Euribor

Osserviamo, inoltre, le oscillazioni dei parametri di riferimento del tasso fisso e variabile. La media delle rilevazioni mensili dell’indice di riferimento per i mutui a tasso fisso, l’Eurirs a 20 anni, nel mese di aprile 2021 registra un aumento dello 0,03% attestandosi a 0,44%. Il minimo negli ultimi dodici mesi è stato registrato a dicembre 2020: 0,01%. Le banche non hanno riversato l’aumento dell’Irs sui clienti assorbendo in parte l’aumento.

L’analogo indice per i mutui a tasso variabile, l’Euribor, nel mese di aprile 2021 registra invece una media di -0,54%, restando invariato. Il minimo è stato registrato a gennaio 2021: -0,55%.

MutuiSupermarket.it
MutuiSupermarket.it

Domanda di mutui on line

A livello nazionale, aprile 2021 decreta il sorpasso della la finalità acquisto rispetto alla surroga raggiungendo il 61% del totale complessivo delle domande rispetto al 50% dello stesso periodo nel 2020. In riferimento all’importo, quello maggiormente richiesto va dai 100 ai 150 mila euro. Per quanto riguarda la fascia d’età, è capo lista quella compresa fra i 36 e i 45 anni. La classe di reddito predominante va dai 1.500 ai 2 mila euro.

Le migliori offerte di mutui ad aprile 2021

Dunque cosa scegliere? Tasso fisso o variabile? La differenza di Tan tra fissi e variabili è ancora molto lontana dai 120 - 150 punti base pre-crisi. Per mutui con durata pari o superiore ai 20 anni, il tasso fisso risulta quindi ancora la scelta migliore.

Ecco quindi la simulazione per un’operazione di acquisto prima casa e una di surroga a tasso fisso e a tasso variabile, effettuata da un impiegato a tempo indeterminato di 34 anni con un reddito mensile di 2.400 euro su un immobile situato a Roma del valore di 220.000 euro, con un importo richiesto di 140.000 euro e la durata del mutuo 20 anni.

Migliore offerta di mutui acquisto a tasso variabile

MutuiSupermarket.it
MutuiSupermarket.it

Migliore offerta di mutui acquisto a tasso fisso

MutuiSupermarket.it
MutuiSupermarket.it

Migliore offerta di mutui surroga a tasso variabile

MutuiSupermarket.it
MutuiSupermarket.it

Migliore offerta di mutui surroga a tasso fisso

MutuiSupermarket.it
MutuiSupermarket.it