Notizie su mercato immobiliare ed economia

I robot arrivano alla costruzione: questo è il primo "operaio" capace di disporre 1000 mattoni all'ora

Autore: Redazione

La robotica fa fare il salto al mondo della costruzione. Dopo anni di prove, l'impresa australiana Fastbrick Robotics ormai è vicina al lancio del primo robot muratore. Si tratta di Hadrian, capace di collocare 1000 mattoni all'ora e che avrà un costo approssimato di 2 milioni di dollari, circa 1,6 milioni di euro al cambio attuale.

Per il momento, ha guadagnato un socio, il gigante Caterpillar, e ha già firmato un accordo con l'Arabia Saudita per costruire 50mila case da qui al 2022. L'impresa americana ha investito già 2 milioni di dollari e si spera che ben presto arrivi agli 8 milioni. Inoltre, ha appena raccolto 35 milioni in un aumento di capitale. 

Questo nuovo muratore ha bisogno di un minimo contatto umano e lavora 24 ore su 24. E' capace di disporre 1000 mattoni all'ora con totale precisione grazie alla mappa 3d che deve essere sistemata nel suo computer interno. E' capace di fare il lavoro di due persone, un fatto che ha aperto il dibattito sull'eventualità che l'automatizzazione del lavoro possa portare al licenziamento di migliaia di persone.

La macchina funziona giorno e notte. Grazie a un lungo braccio robot, i mattoni vengono trasportati dal magazzino e vengono collocati con assoluta precisione. La ditta Fastbrick Robotics, guidada dall'australiano Mark Pivac, ha cominciato a lavorare a questo nuovo robot oltre dieci anni fa, investendo più di 7 milioni di dollari, circa 6 milioni di euro.