Notizie su mercato immobiliare ed economia

Gran Bretagna, Savills: “Nel 2017 la Brexit frenerà la crescita dei prezzi delle case”

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Aumenti più contenuti dei prezzi e meno transazioni. Queste sono le previsioni per il 2017 degli esperti di Savills in relazione alla situazione del mercato immobiliare britannico dopo la Brexit. Dallo scorso 23 giugno è aumentata l’incertezza, che rende gli acquirenti più cauti provocando un rallentamento nel comparto.

I prezzi torneranno a crescere nel 2019

Si parla di una caduta delle transazioni del 16%, arrivando a poco più di 1 milione nel 2018. I prezzi quest’anno aumenteranno in media del 5% e a Londra del 7%. Lucian Cook, responsabile della ricerca immobiliare Uk di Savills, ha spiegato che però quando il prossimo anno partiranno le trattative per l’uscita dall’Ue sia i prezzi medi che quelli londinesi rimarranno fermi. Se non si verificheranno problemi particolari, i prezzi dovrebbero tornare a crescere nel 2019.

Non ci sarà un ritorno ai livelli attuali di crescita almeno fino al 2022

Secondo le previsioni di Savills, non ci sarà un ritorno ai livelli attuali di crescita almeno fino al 2022, con un nuovo raffreddamento dell’aumento dei prezzi delle case all’inizio del nuovo decennio a causa di un aumento previsto dei tassi di interesse dallo 0,25%, che dovrebbe spingere verso l’alto il costo del debito.

Nel mese di agosto, in base alle rilevazioni di Savills, il prezzo medio di una casa a Londra era di 481.000 sterline, quasi 200.000 sterline in più rispetto a cinque anni fa. Ma nel giro di cinque anni, Savills si aspetta che il prezzo medio aumenti di sole 52.000 sterline.