Notizie su mercato immobiliare ed economia

Los Angeles: boom immobiliare e svolta green dopo il covid

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Nonostante la pandemia, Los Angeles sta sperimentando un grande aumento nelle compravendite residenziali sopra i 10 milioni di dollari, che sono cresciute del 26% annuo. L’anno scorso 150 proprietà sono passate di mano, contro le 123 del 2019. L’analisi di Knight Frank.

Knight Frank
Knight Frank

I prezzi a Los Angeles sono comunque scesi da 20 milioni a 17milioni in media dal 2019 al 2020, segnala la società di consulenza immobiliare. In ogni caso i prezzi “prime” sono rimasti solidi, con un +8% che ha rappresentato la decima crescita annua consecutiva. E non è finita qui. Secondo Knight Frank i prezzi prime si alzeranno ulteriormente del 3% nel 2021 a causa della mancanza di prodotto di elevato standard.

“Dopo un anno dall’inizio della pandemia i contratti firmato a Los Angeles sono cresciuti del 39% annuo, - commenta Kate Everett-Allen, partner Knight Frank. – La città si conferma attrattiva per gli investitori, soprattutto per i più abbienti, che sono oltre 5,5 mila. Los Angeles è il terzo più grande hub per abitanti “ultra-high-net-worth individuals (UHNWIs) e la sesta più importante città al mondo migliore in cui vivere, lavorare e investire da persone agiate”.

A contribuire alle compravendite è stato il calo di tassi di interesse sui mutui, di cui anche gli ultraricchi hanno beneficiato, facendo calare la percentuale di acquisti in cash a favore di contratti per accaparrarsi liquidità a basso costo. Dal 2019 al 2020 si è passati dal 41% di acquisti in contanti al 20 per cento.

Previsioni per il dopo pandemia? Il mercato di Los Angeles, seocndo Knight Frank, continuerà su questa direttrice rialzista. La città è infatti seconda solo a New York quanto a liquidità dell’investimento immobiliare e sarà per di più interessata da una fase di restyling che riguarderà 51 miglia del LA River in chiave green, con nuovi parchi, ponti, piste ciclabili che miglioreranno la qualità dell’aria in città nei prossimi 20 anni. In più LA sarà in lizza per le Olimpiadi del 2028 e in caso di vittoria nuove infrastrutture saranno intraprese