Notizie su mercato immobiliare ed economia

Credito d'imposta canoni di locazione botteghe e negozi 2021, proroga in arrivo

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La bozza del decreto Sostegni bis, che dovrebbe essere varato in settimana dal Consiglio dei ministri, prevede la proroga al 31 maggio del credito d'imposta per i canoni di locazione botteghe e negozi 2021

Nello specifico, all'estensione del credito d'imposta per i canoni di locazione botteghe e negozi 2021 saranno destinati altri 2,25 miliardi di euro. Secondo quanto previsto dall'articolo 3 del decreto Sostegni bis, il credito d'imposta per i canoni di locazione di immobili a uso diverso dell'abitativo e affitto d'azienda è prorogato al 31 maggio

Nel dettaglio, il comma 1 estende e proroga il credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda a favore delle imprese turistico-ricettive, agenzie di viaggio e tour operator dal 30 aprile 2021 al 31 maggio 2021. Il comma 2 riconosce agli altri soggetti esercenti attività d'impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro, nonché agli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, il credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda in relazione ai canoni versati con riferimento a ciascuno dei mesi da gennaio 2021 a maggio 2021. 

Si ricorda che l'ammontare del contributo per le strutture alberghiere, agrituristiche e per le agenzie di viaggio, turismo, tour operator e stabilimenti termali è del 60 per cento dell'ammontare mensile del canone di locazione di immobili a uso non abitativo e del 50 per cento dell'ammontare mensile dei canoni per affitto d'azienda, indipendentemente dal volume di ricavi e compensi registrato nel periodo d’imposta precedente; per gli altri soggetti il contributo spetta sotto forma di credito d'imposta nella misura del 60 per cento dell'ammontare mensile del canone di locazione di immobili a uso non abitativo e del 30 per cento dell’ammontare mensile dei canoni per affitto d'azienda.