Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il dubbio della settimana: vista l'attuale situazione è meglio avere immobili o liquidità?

Autore: Redazione

Hai dei dubbi immobiliari? entra nel nostro servizio di consulenze e chiedi aiuto agli utenti di idealista. E se conosci la risposta ai quesiti degli altri, metti a disposizione di tutti le tue conoscenze. Questa settimana un lettore ci chiede: in questa situazione di incertezza economica è meglio avere degli immobili o restare liquidi?


Partecipa alla discussione

La settimana scorsa il subbio della settimana riguardava la cedolare secca: fino a quale reddito è conveniente?

Articolo visto su
(idealista.it/news)

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

L'ultima di queste, un attico a monteverde senza ascensore (difetto!!) è stata venduta il primo giorno di visite alla persona che lo ha visitato dopo di me, al prezzo di richiesta con il 4% di agenzia. Le case che ho visto NON hanno avuto più dei 5000 euro di ribasso. Io stessa sto comprando a 10000 euro in meno dal prezzo, cara signora-ina, mi dispiace per la tua situazione, l'unico consiglio che posso darti è lasciare il postaccio dove vivi , visto e considerato che da te non è ancora cominciata la discesa, è probabile che si abbatterà con molta piu' violenza. Io invece posso portare testimonianze relative alla provincia, e sono testimone di ribassi quantomeno a 2 cifre con punte del 30% e oltre per case anche dignitose. Il mattone è morto, gli ultimi polli probabilmente finiranno con te. Poi gli attici !!!!! ma che attici chiamele con il suo nome mansarde semiabitabili.

0 0
Vote up!
Vote down!

Tristone... hai rotti i mattoni!!!! hahahahaha

0 0
Vote up!
Vote down!

È da due anni che faccio offerte a meno 15% e nessuno le accetta, fantasia pura.

0 0
Vote up!
Vote down!

È da due anni che faccio offerte a meno 15% e nessuno le accetta, fantasia pura. Caro anonimo non ti scoraggiare le 4 pietre che vendono non valgono certo i soldi che ti chiedono, questi prezzi sono insostenibili, se compri ai loro prezzi devi accettare la sicura perdita del 30% e oltre che a brevissimo tutti i proprietari dovranno sobbarcarsi. HAi provato con le aste? Io vedo ribassi di oltre il 50% che a breve si estenderanno su tutto il settore...

0 0
Vote up!
Vote down!

Ciao ti leggo sempre con piacere, sei l'unico che vede in faccia la realtà.
Ho visto le aste, ma dipende molto dalla zona, in più ci sono sempre le spese condominiali escluse dal valore di aggiudicazione, in più liberare l'alloggio non è sempre facile un conoscente nel 2010 ha comprato diciamo bene, ma tra costi extra di spese che ha dovuto sostenere è diventato benino, ma la casa è ancora occupata perchè i tempi sono davvero lunghi, mi ha confidato che spera per fine 2012 di entrare lui. Comunque spero che tutti gli speculatori muoiano così avremo anche noi la nostra casettina quasi a gratis.

0 0
Vote up!
Vote down!

Per tutti quelli che attaccano il commentatore più assiduo, voglio solo dire che non è un "tristone" come qualche maleducato la denominato, ma semplicemente una persona che rispecchia la relatà dei fatti e dei contesti lavorativi attuali, che fà un lavoro dignitoso con uno stipendio dignitoso e credo che sia del settore in quanto le sue analisi sono sempre molto azzeccate e veritiere, credo che sia un giovane in gamba che rispecchia la maggiroanza dei giovani italiani.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ti ringrazio per quello che hai scritto comunque non sono del settore e non credo che valga la pena prendersela. Uno che risponde: "tristone hai rotto i mattoni" ma che gli vuoi dire? anche chi parla del dorato mondo degli appartamenti a 30.000 euro al metro quadrato (alcuni appartamenti a cortina d'ampezzo raggiungono quei valori... ovviamente a cortina d'ampezzo hanno casa tutti... ma proprio tutti).. Ma secondo te uno che può spendere certe cifre sta qui a rispondere su idealista o ha altro di meglio da fare? (senza nulla togliere a idealista che offre spesso e volentieri argomenti per confrontarsi). Sarà, però di chiacchiere ne leggo tante, gente che dice cosa farebbe se dovesse vendere. Una cosa è certa: le intenzioni e le chiacchiere svaniscono nel nulla più assoluto quando ci si confronta con la realtà, con i soldi che le banche non danno e con i pochi acquirenti che, con il contante in mano possono spuntare sconti che solo qualche anno fa erano impensabili, ma questo, come detto precedentemente, è un boccone veramente amaro per coloro che hanno deciso di sacrificare il loro futuro accollandosi un mutuo a fronte di una realtà che è cambiata nel giro di pochisimo tempo. Questo, a mio avviso era ampiamente prevedibile già da tempo, ed è stato sminuito da determinati personaggi che, sottolineando la funzione principale della casa come abitazione, sostenevano la fondatezza di impegni economici straordinari. I personaggi in questione ci hanno guadagnato (della serie: prendi i soldi e scappa, specialmente dalle responsabilità morali) lasciando invece alle centinaia di migliaia di famiglie che pagheranno le rate del mutuo per i prossimi decenni, un bel giramento di scatole sia perché quello che hanno tra le mani vale meno di quanto pagato, sia perché non lo posso rivendere per comprarne un altro a meno di perderci un bel pò soldi

0 0
Vote up!
Vote down!

Sole 24 Ore di oggi
Notizie > Italia
"Frenano ancora le compravendite immobiliari: -5,6% nel secondo semestre 2011. Ma i prezzi restano stabili"

Non mi sembrano poi così azzeccate le previsioni dell'anonimo che lei cita, anzi...
Parliamo delle note trimestrali dell'Agenzia del Territorio ed in particolare di quella relativa al secondo trimestre 2011. In alcuni capoluoghi i prezzi sono addirittura aumentati !
Piedi per terra, per favore.

0 0
Vote up!
Vote down!

In questo forum ormai si resenta la follia, provocazioni, offese,minaccie di morte, augurio di malattia morte o carestia a mio parere avete perso in molti il lume dalla ragione ormai da tempo, capisco che la crisi possa portare a frustrazioni e rabbia sia in chi compra e in chi vende ma qui abbiamo sorpassato il limite della decenza ormai da troppo tempo e leggere certe offese o malasorti è scioccante e veramente penoso. DIrei che ci si deve dare una regolata tutti, sia da una parte che dall'altra,,,se volete proseguire su questo andazzo e con questi toni probabilmtne soffrite di seri disturbi che non risolverete certamente in un forum....tanti auguri.

0 0
Vote up!
Vote down!

Quelli che non devono vendere o meglio svendere per forza, possono evitare il suicidio e non facciamo il gioco degli speculatori, grandi e piccoli (e tristoni vari).
E poi se ho pagato 100 non posso vendere normalmente a 90 o 80 o come folleggia qualcuno a 50 solo perchè lo dice il mercato. Se invece devo per forza recuperare liquidi la faccenda è diversa. Lo stesso per l'affitto, con tutti i rischi e le tasse e balzelli perchè dovrei regalarla e rischiare per niente e rimetterci addirittura soldi? il cittadino comune non è e non può sostituire lo stato sociale.

0 0
Vote up!
Vote down!

E allora prova a vendere a 100 quello che un altro ha messo in vendita ad 80 o 70 e vediamo qual'è il risultato.
La drastica riduzione delle compravendite è dovuta proprio al fatto che l'italiano medio è convinto che col mattone non ci si possa/debba perdere.
Coloro che hanno acquistato nei priodi di massimo del mercato e che devono vendere, vogliono farlo senza rimetterci.
Chi vende sono coloro che si sono allineati alle richieste del mercato attuale e ne fanno parte, al contrario dei primi che ne rimangono fuori

0 0
Vote up!
Vote down!

Se compro a 100 non posso vendere a 90, 80 a 50 ? e perche' mai ? perche' lo decidi tu? sai cos'e' il mercato? se vuoi vendere, devi vendere a prezzo di mercato. Cosi come chi ha comprato a 100 nel 2002 e venduto a 140 nel 2003 o 200 nel 2005.. Perche' in quegli anni era giusto vendere a prezzi raddoppiati e triplicati e ora credi sia ingiusto vendere a prezzi dimezzati? si tratta solo di tornare alla normalita' e completare lo sgonfiamento in atto della bolla.

Oggi se hai comprato nel 2007 vendi a 80. Chi non deve vendere non fa parte del mercato: non fa testo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Gentili partecipanti al Forum, sono amareggiato da quello che sto leggendo.

Sono uno di quei tanti giovani che vorrebbe comprare la prima casa, quella in cui vivere per tutte la vita, quella in cui creare una famiglia.

Non posso accettare questo atteggiamento speculativo, tanto auspicato da quasi tutti, i soldi si dovrebbero fare lavorando, producendo qualcosa, non speculando sulle case; gli immobili dovrebbero essere tirati fuori dalle leggi di mercato, dovrebbero essere paragonati all'acqua, all'aria che respiriamo ed al cibo di prima necessità. se un popolo pensa di fare soldi sulle case, significa che l'economia è morta, nessuno sa cosa produrre, nessuno ha idee, nessuno vuole lavorare con sacrificio, vogliono tutti i soldi facili.

E vergognoso che abbia dovuto lottare anni da precario, emigrare nel resto del mondo, ed ora che finalmente ho un contratto di lavoro decente ed una certa quantità di risparmi non possa comprare ancora casa.... ma avete figli? sono nelle mie stesse condizioni? io credo peggio (mi riferisco a quelli che non ereditano)........

Il mio profilo è il seguente:
30 anni, impiegato a tempo indeterminato da un anno, 90mila euro liquidi in banca nonostante gli affitti (frutto di sacrifici e trasferte all'estero in paesi in cui nessuno farebbe mai visita di piacere), nessun finanziamento in corso, auto nuova e già pagata, single. Reddito mensile netto circa 2200e, ma solo da quest'anno, nei precendenti prendevo 1200e. (Mi ritengo strafortunato, anche se non ho ereditato nulla e non erediterò nulla).

Bene, entro 20 Km da Linate (Milano) in periferia, posso acquistare solo appartamenti di 30 anni semiristrutturati con 2 camerette ed un posto auto, circa 180 mila euro (90mq). Ne ho visitati più di 40 in vari paeselli e questa è l'offerta possibile (non migliore),il proprietario era partito da 210mila con agenzia, ora vende da privato.

Potrei prenderlo Con un mutuo 30ennale tasso fisso da 600e al mese finanziando 120mila euro. Non intaccherebbe troppo il mio reddito, mi accontenterei di vivere in periferia di milano con 1500e al mese, comunque non potrei campare una famiglia con il monoreddito, ma se la mia compagna trovasse lavoro sarebbe possibile.

Quindi ritorno al tema del forum, compro spendendo i risparmi di una vita che non accumulerò mai più perchè non ho più intenzione di andare all'estero per lavoro, oppure aspetto ancora che i prezzi scendano come prima della speculazione, se mai scenderanno veramente. È questo il vero dilemma, fare in modo di lasciarsi qualche soldo in più in banca, non tentare di acquistare a poco per rivendere a tanto.... quindi aspettare per risparmiare, non per speculare....... spero sia chiaro.

Concludo ribadendo, si all'innovazione, si alla produzione, si alla ricerca, si all'industria reale e competitiva..... gli speculatori dovrebbero essere considerati fuorilegge, a qualunque livello e in qualunque settore ma per gli immobili soprattutto dovrebbe essere proibito.

Saluti
Lorenzo

0 0
Vote up!
Vote down!

Il mio profilo è il seguente:
30 anni, impiegato a tempo indeterminato da un anno, 90mila euro liquidi in banca nonostante gli affitti (frutto di sacrifici e trasferte all'estero in paesi in cui nessuno farebbe mai visita di piacere), nessun finanziamento in corso, auto nuova e già pagata, single. Reddito mensile netto circa 2200e, ma solo da quest'anno, nei precendenti prendevo 1200e. (Mi ritengo strafortunato, anche se non ho ereditato nulla e non erediterò nulla).
____________________________________________________________________

Caro Lorenzo non ho capito.hai la macchina nuova,hai un impiego da 2200€ al mese, pretendi che ti regalino anche la casa?
Aspetta vedrai che hai 90.000€ quando passeremo alla lira comprerai 3 appartamenti.mettiti nei panni di un proprietario di casa,venderesti la casa da te descritta per 90.000€?
Auguri per la tua nuova casa

0 0
Vote up!
Vote down!

Caro Lorenzo non ho capito.hai la macchina nuova,hai un impiego da 2200€ al mese, pretendi che ti regalino anche la casa?
Aspetta vedrai che hai 90.000€ quando passeremo alla lira comprerai 3 appartamenti.mettiti nei panni di un proprietario di casa,venderesti la casa da te descritta per 90.000€?
Auguri per la tua nuova casa

-------------------------------------------

Hahaha, regalare anche la casa.... non ho scritto di volerla pagare 90 mila quello è solo l'anticipo, ma un appartamento del genere nel 2000 potevi prenderlo a poco più di 150 milioni di lire, pagarlo ora 180mila euro mi pare uno sproposito ....... ho letto sempre nel forum che al prezzo del 2000 andrebbe aggiunto un 40%, è vero?
Comunque ho intenzione di offrire al proprietario 170mila dopo aver valutato alcune altre cosette.
Consigli di aspettare per acquistare ad un prezzo più equo senza depauperare tutti i risparmi? Non credo che mai ne potro' comprare 3 e comunque non ho intenzione di fare 3 famiglie, ma almeno una senza fare troppi debiti.

Saluti

0 0
Vote up!
Vote down!