Notizie su mercato immobiliare ed economia

Censis: nel 2012 prezzi delle case scenderanno dal 20 al 50%

i prezzi delle case alla prova della crisi
Autore: Redazione

Allarme del censis, che prevede una riduzione dei consumi nei 2012  in un modo che non ha precedenti dal dopoguerra. Secondo il direttore, Giuseppe Roma, le famiglie italiane sono al limite della pressione fiscale e le nuove spese, imu in testa, avrà un'incidenza clamorosa sul mercato immobiliare, con crolli nei prezzi dal 20 al 50%

Alla presentazione dell'indagine sui consumi il direttore generale censis, Giuseppe Roma, ha dichiarato "essendo aumentate le spese obbligate, ovvero carburanti e bollette, a causa della maggiore tassazione, sono diminuiti i consumi d'altro genere e la capacità di risparmio delle famiglie si è dimezzata"

Nel rapporto censis-confcommercio, infatti, si legge che "più del 70% delle famiglie ha dichiarato di avere incrementato le proprie spese per carburanti ed un ulteriore 70% lamenta maggiori spese per le utenze domestiche. Meno del 10% delle famiglie è riuscito a risparmiare, nel corso degli ultimi sei mesi, una parte delle entrate familiari. Il clima di ottimismo e di fiducia - conclude l'indagine - è ulteriormente deteriorato: il 61% degli intervistati ritiene che nel 2012 starà peggio rispetto al 2011"

"Le famiglie italiane da consumatori sono passate ad essere benefattori. Perché oltre a dover pagare le tasse dovute, devono anche sostenere tutto quello che lo stato con le tasse non copre, tutti quei servizi sociali che lo stato non riesce ad offrire", ha affermato il direttore generale del censis
 
I consumi delle famiglie, secondo Roma, non ripartono in primo luogo "perché c'è lo stato che assorbe tutti i risparmi attraverso la pressione fiscale" ed oltre a questo si aggiunge anche che "le famiglie devono sostenere tutto quello che lo stato con le tasse non gli offre: le spese universitarie per i figli, il mutuo per la casa, l'assistenza a un congiunto non autosufficiente o senza lavoro. Ci sono un milione e 600 mila famiglie in difficoltà per queste spese"
 
Proprio per dover supplire a queste spese di carattere "sociale", le famiglie, secondo l'indagine del censis sui consumi, "rinunciano, per più di un terzo, a nuove spese per abbigliamento, viaggi, ristorante o cinema". Anche la previsione sui consumi durevoli è negativa: "da qui a fine anno - ha detto Roma - i consumi durevoli si dimezzeranno. Dall'indagine è emerso che dall'inizio dell'anno ad oggi, la previsione delle famiglie dell'acquisto di un nuovo elettrodomestico è diminuita del -67%, dell'acquisto di nuovi mobili per la casa del 75%, dell'acquisto di una autovettura del 57%", ha detto il direttore
 
"Non batto ciglio sul fatto che si introduca una tassa sulla casa, però sulla rivalutazione del 60% su tutti gli immobili e su tutti i locali dico no. È questo il vero problema che peserà sugli italiani", ha aggiunto Roma. Il direttore, parlando dell'imu, sottolinea come la tassa andrà a incidere ulteriormente su un mercato immobiliare in difficoltà: "occorre che il governo prenda provvedimenti congrui alla situazione reale del paese. Nel 2012 per la prima volta il 41% delle famiglie dice che i prezzi degli immobili stanno calando, e a mio parere crollerà ancora. A fine anno la diminuzione potrebbe arrivare al 20% con punte di -50%". Secondo Roma, dunque, l'imu graverà ancora di più sulla situazione delle famiglie che "perderanno tutto quello che hanno risparmiato in questi tre anni dal mancato pagamento dell'ici"
 
È possibile uno scenario simile?
 
Secondo gli analisti, tuttavia, il censis fa terrorismo, perché un crollo simile dei valori è impossibile, a meno che non si verifichi un eccesso nella costruzione, come nel caso di irlanda e spagna, o che i tassi di interesse sui mutui non schizzino alle stelle all'improvviso, ipotesi del tutto inverosimile (l'euribor è ai minimi e resterà basso fino al 2013, per lo meno)
 
Leggi anche
 
 

 

Articolo visto su
Agenzia

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Sono molto d'accordo con i commenti 4 e 7 (scusate ma oltre non ho letto)!
Con queste "informazioni" che spesso si riducono a dei titoli (da giornale sportivo d'agosto) si continua a dar seguito ad un'informazione di basso livello.
Stabilire oggi una tale discesa dei prezzi è impossibile. E poi... stiamo parlando di case in città o di case in campagna o comunque di vacanza??
Mi piacerebbe anche sapere da questi Guru o da alcuni fenomeni del giornalismo immobiliare delle circa 600.000 compravendite annue quante saranno vendute con uno deprezzamento (del loro attuale valore) del 20% o addirittura del 50%? è una percentuale così consistente da terrorizzare tutti i proprietari con titoli come quello del Corriere della Sera "Effetto IMU, case giù del 20%".

Questa è informazione?!! Via prego basta con questo tipo di (Dis)informazione!

Scusate lo sfogo ma per chì come me opera nel settore immobiliare spesso è veramente demotivante e irritante leggere con quale facilità vengono dette cose sbagliate, quasi assurde o non rispondenti alla maggioranza delle situazioni!

0 0
Vote up!
Vote down!

La casa e' mia e pagata in contanti 530.000 euro nel 2006 Ma se anche avessi un mutuo non farebbe alcuna differenza bravo comprata ai massimi, molto bravo, nel migliore dei casi quindi se la rivendi fra qualche mese, riesci a farci 424k, nei peggiori 265k ampiamente alla portata di qualsiasi "morto di fame italico". Se fosse vero quanto detto dal censis sarebbe una bella botta non credi...... ti trasformeresti in un attimo in uno dei tanti pezzenti italiani, bella botta veramente....

0 0
Vote up!
Vote down!

Forse non sono stato abbastanza chiaro, oppure forse non scrivo in italiano corretto, oppure forse sei tu che fai finta di non capire, oppure forse effettivamente non sei in grado di comprendere quello che leggi.

Ho detto che io non ho alcuna intenzione di vendere. In casa mia ci abito ed intendo continuare a farlo. Quindi dell'andamento dei prezzi non me ne potrebbe fregare di meno.

Detto questo, sarei molto felice se tutti i morti di fame avessero due/tre/quattrocentomila euro in contanti in banca.

Quello in cui io mi trasformerei poi, se permetti lo so solo io che sono a conoscenza del mio conto corrente.

Infine, hai fatto bene a dire "se fosse vero quello che dice il CENSIS" usando il condizionale.

Amico mio, chi si riduce ad augurare il leggio al prossimo, e' arrivato al capolinea.
Il vero pezzente sei tu, anche se sei milionario.

0 0
Vote up!
Vote down!

Bambini su su basta non litigate...

0 0
Vote up!
Vote down!

X commento 49...
Hai centrato in pieno il business non è per tutti

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma come si fa a credere che gli affitti caleranno? qualunque proprietario intelligente che deve firmare un nuovo contratto con un aspirante inquilino da adesso scarica i costi dell'imu sul canone di locazione, oltre che a chiedere sacrosante garanzie .... ci saranno invece molte più case in vendita e a prezzi più bassi, ma chi non aveva soldi per acquistare prima continuerà a non averne nemmeno adesso e le banche daranno garanzie solo a chi ha altre case o patrimoni

0 0
Vote up!
Vote down!

Secondo me qil furbetto che ofre sempre meno non comprerà mai perche non ha la testa imprenditoriale.Io ho messo in vendita il mio immobile ,è vero sono calato di un venti % ma non calerò oltre, nel mentre ho aquistato una casa molto grande ad un prezzo ottimo facendomi un ulteriore mutuo. Se non riuscirò a vendere la affitterò ma di certo non mi dispero. Periodo lungo o corto ma passeraà tranquilli.

0 0
Vote up!
Vote down!

Non credo che le banche accettino passivamente un deprezzamento simile (solo per dirne una), se oggi siamo sorpresi che per la prima volta nella storia il mercato immobiliare mostra segni di cedimento, e' solo perche' in passato al contrario di altri investimenti non ha mai tradito. Ricordiamoci anche che la casa e' un bene primario a cui non si puo' rinunciare, questo significhera' pure qualcosa!?

0 0
Vote up!
Vote down!

La ricetta monti si dimostra capace di deprimere la domanda ed incapace di far fronte ai problemi della disoccupazione giovanile. Con l'ulteriore inasprimento della tassazione l'economia imbocca decisamente una fase recessiva.
Più che alla scuola keynesiana gli effetti della strategia di monti sulla proprietà immobiliare ricordano l'operato dell'ing. palazzo all'interno del gruppo fiat.
In effetti chiudere le aziende e aumentare le tasse appaiono politiche alla portata di tutti.
Il merito della cura monti sarà di produrre un economia talmente defedata da far rimpiangere la cupidigia e l'incapacità dei politici di professione.

0 0
Vote up!
Vote down!

Nervi saldi il mattone alla lunga rimane sempre un buon investimento per TUTTI il vero problema è il lavoro e le aziende italiane che chiudono per poi operare all, estero non scanniamoci fra di noi in fin dei conti siamo tutti chi più chi meno .....mattonari buona sera.

0 0
Vote up!
Vote down!

Nervi saldi il mattone alla lunga rimane sempre un buon investimento per tutti il vero problema è il lavoro e le aziende italiane che chiudono per poi operare all, estero non scanniamoci fra di noi.... effettivamente questo è un dettaglio destinato a risolversi nel giro di qualche giorno.

0 0
Vote up!
Vote down!

Nervi saldi il mattone alla lunga rimane sempre un buon investimento per TUTTI il vero problema è il lavoro e le aziende italiane che chiudono per poi operare all, estero non scanniamoci fra di noi in fin dei conti siamo tutti chi più chi meno .....mattonari buona sera.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ho detto che io non ho alcuna intenzione di vendere. In casa mia ci abito ed intendo continuare a farlo. Quindi dell'andamento dei prezzi non me ne potrebbe fregare di meno. Detto questo, sarei molto felice se tutti i morti di fame avessero due/tre/quattrocentomila euro in contanti in banca. Quello in cui io mi trasformerei poi, se permetti lo so solo io che sono a conoscenza del mio conto corrente. Infine, hai fatto bene a dire "se fosse vero quello che dice il CENSIS" usando il condizionale. Amico mio, chi si riduce ad augurare il leggio al prossimo, e' arrivato al capolinea. Il vero pezzente sei tu, anche se sei milionario. Caro mattonaro non fare finta di niente, tu ti senti ricco proprio perchè hai una casa da un miliardo delle vecchie lirette, e per te sarà una vera botta riscoprirti morto di fame. Sei il tipico mattonaro italico, tutto mattoni e niente cervello. Come vedi uso il condizionale, nel tentativo di farti rimanere con la labile speranza di essere ancora miliardario, io non auguro il peggio a nessuno, anzi la mia missione è cercare di salvare quanti piu' mattonari possibili dalla inevitabile caduta, voglio aiutarvi ad accettare il fatto che siete diventate persone normali, e non è piu' il caso che guardate chi non ha casa dall'alto verso il basso.

0 0
Vote up!
Vote down!

Non hai piu niente da dire.
E sia vede.
Peggio per te.
Bye bye.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma come si fa a credere che gli affitti caleranno? qualunque proprietario intelligente che deve firmare un nuovo contratto con un aspirante inquilino da adesso scarica i costi dell'imu sul canone di locazione, oltre che a chiedere sacrosante garanzie .... ma è mai possibile che voi mattonari non abbiate una minima conoscenza delle dinamiche dei liberi mercati? è molto semplice , quando l'offerta aumenta , si ha piu' possibilità di scelta e se vuoi affittare devi calare i bragoni e abbassare il canone.

0 0
Vote up!
Vote down!

Secondo me qil furbetto che ofre sempre meno non comprerà mai perche non ha la testa imprenditoriale. Mttonaro, ma che lavoro fai? Pensi che basti comprarsi casa per avere la mente imprenditoriale? Certo che state proprio messi male.

0 0
Vote up!
Vote down!

Non credo che le banche accettino passivamente un deprezzamento simile (solo per dirne una), se oggi siamo sorpresi che per la prima volta nella storia il mercato immobiliare mostra segni di cedimento, e' solo perche' in passato al contrario di altri investimenti non ha mai tradito. Ma che caxxo dici mattonaro,non renderti ridicolo, informati prima di parlare, negli anni 90 non secoli fa ma 20 anni fa, gli immobili hanno avuto un tracollo per il momento peggiore di quanto vi è stato fino adesso in questa crisi. Con valori che al netto dell'inflazione si sono finanche dimezzati. Il mercato immobiliare è come tutti gli altri, cresce e sale, i vostri ridicoli preconcetti ancenstrali, denotano una ignoranza in materia economica pressochè imbarazzante. Quanto alle banche non penso che siano interessate a sostenere il settore immobiliare, i poteri forti hanno già venduto, adesso vogliono ricomprare e non certo a questi prezzi, inoltre il fatto che stanno facendo di tutto per non pignorare le case, bloccando mutui, testimonia il fatto che non ritengono conveniente per loro sobbarcarsi un immobile.

0 0
Vote up!
Vote down!

La mia domanda e' la seguente: quale e' il significato del termine "mattonaro"? Basta essere proprietario di una casa in cui si abita per essere mattonaro? Quindi anche tutti quelli che scrivono su questo forum, quando riusciranno a comprarsi un tetto diventeranno mattonari?

Su questo forum molti appartengono a quel gruppo, sempre piu diffuso (soprattutto tra i giovani purtroppo - quelli che dovrebbero cambiare il mondo in meglio) che io definisco il "club del vedrai".

Sono li al bar a guardare dalla vetrina e parlano con il barista (che non ne può piu):

"Hai visto che macchina si e' comprato Giovanni? Chissà dove deve andare con il suv. Vedrai adesso con la benzina a due euro. Vedrai adesso che gli mettono super bollo a sti macchinoni! Io con la mia panda occupo la meta dello spazio e devo pagare lo stesso parcheggio"

"Ma probabilmente l'ha comprata perché ha la casa in montagna"

"Si, si, lo so che ha la casa in montagna. E qui dietro c'ha un appartamento di centocinquanta metri quadrati. Vedrai adesso che arriva l'imu che bastonate che prendono! Io sto in affitto nel mio bilocalino e me ne frego delle tasse. Che poi dove cavolo li prende tutti sti soldi quello non si sa"

"Mah, non lo so. Certo e' uno che si fa il mazzo. Io qui lo vedi la mattina a colazione dieci minuti e poi più"

"Si, si, vedrai adesso con la crisi come se la caverà con i suoi negozi dove ha investito un sacco di soldi. Io ch'io il mio lavoretto in posta e a me non mi butta fuori nessuno"

"Oh, ma il tuo capo non ti rompe le scatole che sei sempre qui al bar?"

"Ma figurati, con quello che mi pagano lavoro pure troppo. Ma infatti a me va bene così. lavoro poco e me ne frego del macchinone, dell'attico e della casa in montagna. Tutta sta gente che lavora come un pazzo solo per comprare roba inutile"

"Cavolo ma ti sei comprato il nuovo iPhone? Ma il tuo non era nuovo?"

"Eh ma questo ha il display retina, la batteria dura un'ora in piu e poi chiudi lo schermo con le dita!"

"Ah beh, allora!"

Meditate, ragazzi, meditate.
L'invidia e' forse il peggior peccato che esiste. Quando si invidia con cattiveria e con rabbia si augura all'invidiato di perdere tutto senza rendersi conto che quello che l'invidiato perderebbe non diventerà vostro. Voi rimarrete quello che siete.

0 0
Vote up!
Vote down!

Io non credo che qualcuno sia invidioso delle conquiste altrui.
Il punto è un altro:
Io penso che chi abbia investito come un pecorone nel mattone deridendo chi ha preferito altre forme di investimenti, a me è capitato in prima persona, ora continui a pensare di dettare le regole quando invece non si trova più nelle condizioni di poterlo fare.
Probabilmente l'invidia è tutta di coloro che non riescono a vendere: vorrebbero i tanti soldi degli altri in cambio dei loro immobili e quando trovano nessuno disposto ad accontentarli, ecco partorire l'unica giustificazione/illazione di cui sono capaci: accusare gli altri di essere dei morti di fame

0 0
Vote up!
Vote down!

Dettare le regole? Ma di quali regole parli?

Per caso hai mai sentito di qualcuno che e' stato obbligato contro la sua volontà a comprare una casa?

Forse non e chiaro un punto fondamentale. Qui nessuno può dettare regole a nessuno. Le regole le fa il mercato. Se ti conviene compra altrimenti non comprare. Siamo in un paese libero e puoi decidere liberamente cosa fare dei tuoi soldi.

La cosa fastidiosa e' quando si pretende di giudicare ciò che hanno fatto gli altri. Ed e' ancora piu fastidioso oltre che un po' presuntuoso, giudicare le azioni degli altri in funzione di eventi che potranno forse verificarsi in futuro, quasi come se il futuro si potesse prevederlo.

Paradossale poi e' dire che le cose degli altri fanno schifo salvo poi attendere di potersele comprare.

Comunque, fossero le case i nostri problemi...

0 0
Vote up!
Vote down!

Parlo delle regole del mercato.
Gente che oltre a starne fuori perché non deve vendere, dice cosa farebbe se dovesse vendere (e come se il mercato fosse lui).
Gente che dice che piuttosto che vendere preferisce pagare maggiori tasse ma non sa neanche a quanto ammonteranno queste tasse
Gente che ancora continua a farneticare che il mattone è l'unico investimento certo e chi compra titoli ha in mano carta straccia ed è stato fregato.
Gente che vaneggia rialzi dei prezzi di mercato mentre aumenta il numero dei disoccupati.
Per quanto riguarda il futuro due cose sono certe:
Reintroduzione delle tasse sulla casa e tassazione dei depositi finanziari allo 0.15% per il 2013 (praticamente nulla).
Per quanto riguarda "la cosa fastidiosa" credo che tu debba fare la predica a qualcun altro perché, oltre a quando scrivo qui, anche quando parlo dal vivo con persone che conosco bene e che tremano (ovviamente per mutui ai limiti della sopravvivenza) quando si avvicinano le scadenze per pagare le bollette, mi sento dire: "visto che hai i soldi, ma che aspetti ad investire in un appartamento?"

0 0
Vote up!
Vote down!

Cometa ,hai fatto un'analisi dell'invidioso VERAmente esilarante,,, ma purtroppo terribilmente vera. La cosa sconcertante è che non si capisce cosa ci stanno a fare questi odiosi su questo forum,, io sono agente immobiliare e mi leggo le news e commenti (questi non sempre)perchè riguarda la mia attività,, devo comunque ammettere che un portale al servizio (a pagamento) degli agenti immobiliari come idealista.it non s'era mai visto: semina panico continuo e semina pure tempesta pubblicando questi commenti dei soliti anonimi deliranti.

0 0
Vote up!
Vote down!

Cometa ,hai fatto un'analisi dell'invidioso VERAmente esilarante,,, ma purtroppo terribilmente vera. La cosa sconcertante è che non si capisce cosa ci stanno a fare questi odiosi su questo forum,, io sono agente immobiliare e mi leggo le news e commenti (questi non sempre)perchè riguarda la mia attività,, devo comunque ammettere che un portale al servizio (a pagamento) degli agenti immobiliari come idealista.it non s'era mai visto: semina panico continuo e semina pure tempesta pubblicando questi commenti dei soliti anonimi deliranti. Ma sentila ..dovresti solo vergognarti a presentarti come un A.I. IL VERO CANCRO DEL SETTORE...pARASSITI E BASTA!

0 0
Vote up!
Vote down!

Incredibili farneticazioni, ma che bar frequenti, e sopratutto qual'è la morale della patetica storia che hai raccontato?
Comunque ti voglio aiutare a capire il significato del termine mattonaro.
Mattonaro è colui che vede negli immobili un mezzo speculativo di investimento.
Mattonaro è colui che pensa che i mattoni soprattutto i suoi, siano fatti d'oro, indipendentemente dal numero di immobili posseduti, vi sono mattonari con un solo immobile di proprietà, mentre altri con decine di immobili che lo sono meno. Il mattonaro vede nel mattone l'unico investimento possibile, e per il mattone è disposto a tutto, il mattonaro non ragione in maniera lucida.
Per sapere se siete mattonari potete usare il seguente test, se pensate che una di queste due frasi si addica al vostro pensiero "il mattone non cala mai", " io vendo solo al mio prezzo", be' allora siete dei mattonari doc.

0 0
Vote up!
Vote down!

Beh, se il significato di mattonaro e' questo, mi Sa che tutti questi mattonari in giro li vedete solo voi, e li conoscete solo voi.

Io conosco un sacco di persone proprietarie di una casa o magari anche due, che non hanno alcuna pretesa di insegnare niente a nessuno, che sono felici di non stare in affitto, che non giudicano chi ha fatto scelte diverse, che incassano il loro affitto mensile e ci pagano le tasse.

Non conosco nessuno che con rabbia va in giro a dire a chi ha investito in borsA o in titoli che e' un cretino perché non si e' comprato una casa o perche ci ha rimesso un sacco di risparmi. Forse perché a nessuno di loro, tutto sommato, interessa impicciarsi degli affari altrui.

Ne conosco invece parecchi, soprattutto su questo forum, che degli affari altrui si impicciano eccome, pontificando come se avessero la verità in tasca, su ciò che si deve o non si deve fare. Su ciò che gli altri dovrebbero o non dovrebbero comprare.

Tu, ad esempio, sei uno di quelli. Uno di quelli del "club del vedrai". Ecco qual'e la morale della storia.

Contento tu .......

0 0
Vote up!
Vote down!

Terroristi mediatici

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma chi se la fila la casa in mattoni..... noi giovani acquisteremo case in legno ed ecosostenibili! e senza alcun bisgono delle banche!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Le case di legno.
Bella questa, non l'avevo ancora sentita.
E' troppo divertente.
Pensa una bella casetta di legno in pieno centro a Milano.
E per costruirla, la tua casetta, buttiamo giù un palazzo.

Ma per piacere!
Certo che la fantasia galoppa eh!

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma non vi sembra che siano esagerati 120.000,00 € per un miniappartamento?
A me viene da pensare che sia indispensabile una svalutazione dell'immobile.
...ma aggiungo che in Italia purtroppo nessuno è disposto a perdere del proprio per il benessere di tutti e per questo la vedo dura in un panorama generale di poca solidarietà e correttezza!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Sono loro che con queste notizie VOGLIONO far crollare le case..... stanno mettendo il panico fra la popolazione.... invece dovrebbero rivedere la questione degli affitti, creare nuove possibilità, ovvero contratti meno lunghi (4+4 e ' veramente troppo....! se un proprietario ha BISOGNO di vendere la sua casa deve aspettare 8 anni.... e poi ancora...) quindi magari dare la possibilità di contratti piu' brevi , ovviamente con alloggi arredati , (1 + 1 o 2+2, ad esempio) a prezzi un po' piu' bassi, anche perche ' ormai e' diventato tutto flessibile , il lavoro oggi c'e' e domani? E quindi il proprietario con un 4+4 e' sempre meno tutelato nella riscossione degli affitti.....
In piu' sveltire gli sfratti... e' impensabile di dover tenere dentro un inquilino per almeno 18 mesi e pagare 3.000 euro agli avvocati PER AVERE LA DISPONIBILITà dEGLI ALLOGGI.....!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Sono loro che con queste notizie VOGLIONO far crollare le case..... stanno mettendo il panico fra la popolazione.... invece dovrebbero rivedere la questione degli affitti, creare nuove possibilità, ovvero contratti meno lunghi (4+4 e ' veramente troppo....! se un proprietario ha BISOGNO di vendere la sua casa deve aspettare 8 anni.... e poi ancora...) quindi magari dare la possibilità di contratti piu' brevi , ovviamente con alloggi arredati , (1 + 1 o 2+2, ad esempio) a prezzi un po' piu' bassi, anche perche ' ormai e' diventato tutto flessibile , il lavoro oggi c'e' e domani? E quindi il proprietario con un 4+4 e' sempre meno tutelato nella riscossione degli affitti.....
In piu' sveltire gli sfratti... e' impensabile di dover tenere dentro un inquilino per almeno 18 mesi e pagare 3.000 euro agli avvocati PER AVERE LA DISPONIBILITà dEGLI ALLOGGI.....!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Tutti a sottolineare e prendere in giro i mattonari di probabile crollo! ma nessuno ha letto questo passaggio?

Le famiglie italiane da consumatori sono passate ad essere benefattori. Perché oltre a dover pagare le tasse dovute, devono anche sostenere tutto quello che lo stato con le tasse non copre, tutti quei servizi sociali che lo stato non riesce ad offrire

I consumi delle famiglie, secondo Roma, non ripartono in primo luogo "perché c'è lo stato che assorbe tutti i risparmi attraverso la pressione fiscale" ed oltre a questo si aggiunge anche che "le famiglie devono sostenere tutto quello che lo stato con le tasse non gli offre

Ma i soldi delle tasse li usano solo per farsi la bella vita a nostre spese?

Buffoni!

0 0
Vote up!
Vote down!

Non si capisce cosa ci stanno a fare questi odiosi su questo forum stanno a farsi 2 risate schiavo dei mattonari.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ci risiamo..
Sempre addosso ai proprietari di case...
La cosa più spregevole è vedere che qualcuno prova piacere al crollo dell'immobiliare, non considerando che il crollo al lungo andare colpisce tutti. Loro compresi. Molti si soffermano sul pensare che il crollo dei prezzi dell'immobile tocchi la sorte solo del privato che ha 3-4-5- case da vendere o dell'impresa che ha i cantieri da vendere. Se si ferma la vendita e quindi la costruzione delle case: stop lavoro delle imprese= stop lavoro dei costruttori e operai del settore edile = stop al lavoro di falegnami, elettricisti, piasterllisti, idraulici, imbianchini, arredatori, agenti immobiliari, geometri, ingegneri ecc.. Tutti coloro che lavorano nella costruzione di case e nei servizi correlati= stop lavoro a chi produce mattoni, cemento, tubi, cavi eletrici, ovvero i materiali che usa chi lavora nel settore edile= meno soldi per tutti da spendere in cibo, uscite, vacanze, auto, viaggi.

L'edilizia è un settore che impiega il lavoro di un buon 70-80% della popolazione, anche indirettamente. Se si ferma la costruzione delle case si ferma il lavoro di 4/5 della gente. Dal manovale al notaio. E scommetto che molti di quelli che godono se le case si svaluteranno ancora, probabilmente loro o uno dei loro familiari un impiego in questi settori ce l'ha di sicuro.. Ma adesso non ci pensano. Pensateci bene quindi nel godere sulla svalutazione delle case, che mi sa che saremo noi, i mattonari come ci chiamate voi, a godere guardando voi, finirete sotto un ponte, non avendo più lavoro!! magari noi avremo le nostre case che valgono meno, e più tasse da pagare.. Ok.. Lo stato italiano è conosciuto per attaccarsi sempre a chi ha qualcosa piuttosto di smuovere chi nn fa nulla, o per lo meno dargli la possibilità, ma noi un teteto sopra la testa ce l,avremo sempre, e le tasse con la corsa agli affitti e l'aumento dei canoni le copriremo comunque!!

Idem per gli statali e impiegati negli uffici pubblici, invidiosi di chi ha una casa di proprietà che loro nn si possono permettere visto il posto precario: catasto, conservatorie, sindacati, poste, comuni.. Classici meridionali senza voglia di fare un cazzo dove per ottenere da loro i servizi per cui sono assunti e pagati gli devi allungare la mancia.. Per farli passare da "non si può fare, non si può sapere, non si può ottenere, ci vogliono 6 mesi.." al "va bene, passi domani che è tutto apposto".. Si cambierà anche per voi va..

Chi ha una casa se l'è sudata, o per lo meno è stato più in gamba ad investirci piuttosto che stare a lamentarsi come qualcuno, tanto di cappello ai costruttori ed investitori, che si sbattono, rischiano il loro capitale, e danno da mangiare a chi lavora per loro e alle loro famiglie, piuttosto che passare la vita come gli statali e i dipendenti pubblici in assenteismo e finte malattie poichè tanto a loro la paga a fine mese la danno lo stesso.. Anche se chi ha bisogno di loro ci rimette in tutto questo

0 0
Vote up!
Vote down!

Stefano, stai tranquillo.
E stiano tranquilli anche i rosiconi del forum.
La festa e' già finita ancora prima di cominciare.

Oggi si incontrano monti ed alfano. Tema dell'incontro: abolire l'imu sulla prima casa già dal 2013 e quindi considerare quella del 2012 come una tassa una tantum.
E' il dazio che deve pagare monti per continuare ad avere l'appoggio del pdl.

Scommettiamo che nel 2013 nella peggiore delle ipotesi ci saranno sgravi prima casa che dimezzano la tassa?

Adesso appena escono le prime indiscrezioni se non addirittura già una comunicazione ufficiale mi faccio una risata che finisce nel 2020.

0 0
Vote up!
Vote down!

Stefano, allora di sicuro la tua risata sarà di gioia, non di rabbia come di quel odioso anonimo .... che nel rispondermi me lo ha pure ammesso ... ma si fa due risate di chè? se le case non le hai e non ti interessano questo forum ti starebbe totalmente indifferente ma sei sempre qui.... forsei sei malato... comunque penso anch'io che tutto questo gran pandemonio sulla IMU prima casa porterà un ridimensionamento: gente, il politico che tuona no imu prima casa sa già che è già... vincente ... quasi mezzo presidente! figurati se si giocano l'elettorato così: i pensionati li hanno sistemati senza pietà perchè pensano sono cittadini prossimi al cimitero,,, ma ora rischiano il resto dell'elettorato: io non conosco nessuno che vive sotto i ponti o in una tenda ...

0 0
Vote up!
Vote down!

Se fai l'agente immobiliare come scrivi....
Sinceramente non vedo cosa ci sia di esilarante.
L'unica cosa che c'è di esilarante è vedere gente come tanti e come te che, nonostante in Italia le cose vadano sempre peggio, quando si scrive che i prezzi (non si sa quali) salgono dello 0.001% allora si devono fare festeggiamenti perché qualcuno, che magari ha interesse nel far credere che i prezzi si tengono alti sempre e comunque, ha confermato le vostre convinzioni.
Quando invece qualcun'altro fa un ragionameto che esula dal mattone e magari, porta anche qualche dato certo, allora semina panico e tempesta.
Ora, per carità, io capisco che tu debba portare a casa la pagnotta col tuo mestiere di agente immobiliare, ma almeno prima di associare a me la descrizione dell'invidioso fatta da cometa (nella quale non mi riconosco affatto, se non altro perché rispetto le scelte di ognuno), prova a leggere prima quello che ho scritto.
Eviterai di fare delle figure terribilmente ridicole

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi dispiace molto per le famiglie che hanno acquistato la casa dal 2005 in poi (forse anche qualche anno prima) ma il fatto che i prezzi delle case scendano è positivo per i vostri figli e per i figli dei vostri figli, non si può vivere in un paese dove per aquistare un abitazione decorosa ci vogliono 20 anni di stipendio. Che soddisfazione vedere accetate proposte di acquisto immobili fatti mesi fa. Peccato che non siano attuali neanche quelle. Casa 260 mila euro, offerto 220 mila, no grazie. Ora ha cambiato idea ma io ci devo pensare.

0 0
Vote up!
Vote down!

Stringo la mano a Stefano per le cose sensate che ha scritto, chissà che i rosiconi finalmente riescano a capire che possedere case non è un problema, a passarsela male saranno sempre coloro che non potranno mai comprarsele

0 0
Vote up!
Vote down!

La cosa più spregevole è vedere che qualcuno prova piacere al crollo dell'immobiliare, non considerando che il crollo al lungo andare colpisce tutti. Mattonaroooo, la cosa spregevole era vedere luridi costruttori senza scrupoli arricchirsi e ingrassarsi come maiali alle spalle di poveretti ignoranti che per 4 mattoni mal costruiti si sono ipotecati la vita. Mattonarooo, spegevole è stato poi vedere tanti vecchiardi mattonari guadagnarsi l'apertura delle porte degli inferi, facendosi ammaliare dalla piu' cupa cupidigia. Mattonarooo questo crollo è solo la diretta conseguenza della scellerata speculazione a cui avidamente anche te hai preso parte. Mattonarooo il calo delle compravendite è ancora una volta imputabile alla immonda avidità dei mattonari, che teneciamente rimane legata a prezzi ormai impraticabili. Un bel crollo del 30%,40% rimetterà in moto il settore in men che non si dica. Mattonaroooo tu fai una confusione tremenda tra calo dei prezzi e ripresa di mercato, i prezzi ancora alti sono il principale motivo per cui il mercato non riparte. L'edilizia è un settore che impiega il lavoro di un buon 70-80% della popolazione su questo forum si leggono stupidate cosi' grosse da rimanere a bocca aperta, il settore immobiliare prende a stento un comunque cospicuo 20% del pil Italiano e di conseguenza della forza lavoro. La cultura economica dei partecipanti a questo forum, è quanto mai ridicola, scrivete di certe castronerie che anche un bambino di 4 anni rabbrividerebbe, ti consiglio a te e a molti dei tuoi compari del forum, di documentarvi un pochino prima di fare i professori.

0 0
Vote up!
Vote down!

L'edilizia è un settore che impiega il lavoro di un buon 70-80% della popolazione su questo forum si leggono stupidate cosi' grosse da rimanere a bocca aperta, il settore immobiliare prende a stento un comunque cospicuo 20% del pil Italiano e di conseguenza della forza lavoro. La cultura economica dei partecipanti a questo forum, è quanto mai ridicola, scrivete di certe castronerie che anche un bambino di 4 anni rabbrividerebbe, ti consiglio a te e a molti dei tuoi compari del forum, di documentarvi un pochino prima di fare i professori. SE UNIAMO COSTRUTTORI, mURATORI, iMBIANCHINI, iDRAULICI, eLETTRICISTI, pIASTRELLISTI, pOSATORI, gIARDINIERI, cARPENTIERI, fALEGNAMI, pRODUTTORI E VENDITORI DI MOBILI, dI OGGETTI PER LA CASA, geometri, ingegneri, architetti, certificatori energetici, produttori di materiale edile, elettrico idraulico, compresi chi fa le cazzuole e i martelli, le betoniere, i camioncini, gli scavatori, i martelli pneumatici, i Trapani, i chiodi, i secchi, chi cava la sabbia, chi fa le scarpe antinfortunistiche... per poi arrivare ad agenti immobilairi, avvocati, notai, gente del catasto, della conservatoria, dell'agenzia delle entrate che registra i contratti di affitto e i preliminari.. Ma ce ne sono ntanti altri.. Tutta questa è gente che lavora dietro all'edilizia. Visto che pensi di saperla lunga, anche se tutti questi non lavorano sul cantiere, è comunque tutta gente che lavora dietro all'edilizia. E se si ferma l'edilizia è gente che nn ha più lavoro. E tu lurido rosicone mi vorresti far credere che tutta questa massa di lavoratori copre il 20% del pil? mi sa che sei tu che nn sai fare i conti, non io.. Anche se non sono un professore, ma un umile artigiano. Capisco che hai la segatura nel cervello (sono onesto a dire segatura, mi sa che hai dell'altro, in fondo io non mi rodo come te a vedere se uno guadagna, anzi sono contento, perchè se la gente guadagna poi spende, gira l'economia ne ci guadagnamo tutti, anche gli insulsi come te) ma forse invece di uscire bello tu a darla contro ai mattonari, che si guadagnano, ma fanno campare anche tante famiglie che stanno dietro di loro, tieni chiusa quella scarpaccia che spara solo cavolate e vivi pure col sogno che le case crolleranno fino a zero.. Tanto a te rimarrà solo il sogno, chi costruisce e vende, prenderà meno, ma li prenderà comunque!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Se uno ci pensa bene la situazione attuale è stata creata esclusivamente dallo stato che in questo momento è monti, pDL, pD, uDC sono circa 1000 persone.

Questi 1000 Hanno deciso di mantenere i loro privilegi e di sputtanando il risparmio delle persone comuni facendoci diventare più barboni e riducendoci come l'europa dell'est e gli africani. Tra qualche anno saremo come i paesi governati dalle dittature dove c'è il dittatore con la sua cerchia di amici pieni di soldi e dall'altra parte i poveri (noi) sfruttati. Si arriverà alla rivoluzione francese.

0 0
Vote up!
Vote down!

Adesso appena escono le prime indiscrezioni se non addirittura già una comunicazione ufficiale mi faccio una risata che finisce nel 2020. Ancora una volta un mattonaro si rende ridicolo. Pensi forse che questo possa essere l'unico fattore scatenante del ribasso in atto? difficilmente l'imu potrà portare un proprietario di prima casa a decidere di vendere l'abitazione dove abita, per poi andare dove? Quello che si è detto in questi giorni è che molti proprietari di 2 o piu' case molto probabilmente decideranno di metterle sul mercato. Con molta probabilità il caro monti concederà anche l'eliminazione dell'imu sulla prima casa chiedendo in cambio un aumento sulle altre, facendo ancora di piu' il gioco al ribasso. Ormai i mattoni vi hanno offuscato la mente, non riuscite piu' a ragionare lucidamente.

0 0
Vote up!
Vote down!

Si,si, fino a ieri l'imu per la prima casa era la madre dei motivi del crollo del mercato.
Adesso invece non conta niente.

Vai a rileggerti un po' di commenti delle ultime settimane e ti renderai conto che siete una barzelletta.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ah ecco, hai finito gli argomenti.
In questi e' meglio tacere.
Si fa piu bella figura.

0 0
Vote up!
Vote down!

Non di rabbia come di quel odioso anonimo .... che nel rispondermi me lo ha pure ammesso ... ma si fa due risate di chè? se le case non le hai e non ti interessano questo forum ti starebbe totalmente indifferente ma sei sempre qui.... forsei sei malato... schiavo dei mattori, te l'ho detto due post sopra il motivo per cui sono qui, farmi 2 risate leggendo le castronerie che mattonari e schiavi di mattonari come te scrivete. Inoltre cerco di inculcarvi un po' di cultura economica nelle vostre teste, mischiando tra le righe stupidate al vostro livello con concetti economici veri ma di facile comprensione. Forse in questo modo anche a voi entrerà qualcosa in testa, questo è un metodo didattico che perlomeno con i bambini di meno di anni funziona, magari funziona anche con te.

0 0
Vote up!
Vote down!

Anche se la situazione è molto difficile e ora è anche chiaro che sulle spese o sulla vendita dei patrimoni dello Stato non si pensa a metter mano; comunque una situazione come quella accennata dal Cencis, mi pare del tutto irreale, perché se così fosse saremo ad un passo del crack, come in Argentina nel 2001.
Personalmente credo che le famiglie resisteranno ancora e che i prezzi delle case non scenderanno o lo faranno lievemente.

0 0
Vote up!
Vote down!

Si,si, fino a ieri l'imu per la prima casa era la madre dei motivi del crollo del mercato. Adesso invece non conta niente. Io non so cosa hai letto baldo mattonaro, ma penso che anche tu sia dotato di cervello, e con un minimo sforzo logico e perspicacia, puoi arrivare a capire che l'imu metterà sul mercato le seconde e piu' case e non certamente la prima dove risiedi. Andare a vivere in mezzo a una strada per non pagare 500euro di imu è una ipotesi alquanto azzardata, comunque non voglio certi rattristarti il venerdi', stappa pure la bottiglia di spumante e festaggia, sarai ancora un ricco possidente immobiliare.

0 0
Vote up!
Vote down!

... e' sempre curioso leggere certe "frasi dette da una persona che probabilmente non aveva collegato il cervello prima di aprire bocca" e pompate ad arte da una massa di giornalisti poco inclini ad usare la propria testa e ad aiutare i lettori ad usare la loro... mI CHIEDO: perchè la notizia che la benzina in questi ultimi mesi è salita come minimo di un buon 20% e a fine anno alle famiglie costerà ben più dell'IMU, non viene mai "SOTTOLINEATA" abbastanza? Ammesso e non concesso che circa 500.000 (il numero delle compravendite immobiliari residenziali nel 2011) "poveri diavoli" debbano (ma nessuno li obbliga) vendere ad un prezzo inferiore di una certa percentuale "faccia notizia" cosa si dovrebbe dire di circa 20.000.000 di cittadini che si troveranno a dover pagare mediamente almeno 4-500 Euro in più per il carburante?

0 0
Vote up!
Vote down!

Altro articolo, stavolta a lanciare l'allarme è l'associazione dei consumatori. IMU, aDOC: "eNTRO DICEMBRE CASE SVALUTATE DEL 35%" L'”effetto Imu”, secondo l'associazione dei consumatori Adoc, potrebbe portare ad una svalutazione del 18% degli immobili per abitazione e del 30% degli immobili per usi commerciali a partire da giugno, mentre a dicembre si prevede una svalutazione, rispetto al 2011, del 35% delle abitazioni e del 40% degli immobili commerciali. “L'Imu avrà un effetto devastante per le famiglie che hanno investito i propri risparmi nella casa, perdendo una fetta importante di risparmio – dichiara Carlo Pileri, presidente dell'Adoc - ma ancora più grave sarà la situazione per tutti coloro che hanno contratto mutui, dato che continueranno a pagare le rate per un valore complessivo dell'immobile fortemente deprezzato rispetto al valore originario. La situazione sarà preoccupante anche per le banche e gli istituti di credito. Il tanto forte quanto prevedibile deprezzamento degli immobili comporterà il rischio, se i mutui non saranno pagati a causa del peggioramento delle condizioni economiche delle famiglie, di trovarsi immobili da vendere ad un prezzo inferiore al capitale che le banche hanno anticipato. Questo potrebbe portare ad una situazione simile a quella che nel 2010 ha portato al crack finanziario negli USA, i cui effetti ancora oggi si ripercuotono gravemente sui bilanci economici. Una delle conseguenze possibili di questa situazione potrebbe essere un aumento dell'8% delle insolvenze nel 2013. Pertanto chiediamo all'Abi di convocare con urgenza un tavolo di confronto al fine di individuare soluzioni idonee di sostegno alle famiglie e alle imprese in difficoltà economica”.

0 0
Vote up!
Vote down!