Notizie su mercato immobiliare ed economia

La mappa delle zone con gli affitti più cari nelle principali città italiane

Il prezzo al mq più alto si paga a Milano: 32,10 euro nella zona di Brera-Montenapoleone. Segue Roma con le zone del centro

Autore: Redazione

Milano si conferma il traino del mercato immobiliare italiano. E non fa eccezione, anzi, il segmento prime delle locazioni. Secondo i dati del marketplace idealista, la zona più cara d’Italia è per distacco Brera-Montenapoleone (32,10 euro al mq), seguita a distanza da Roma, dove il costo di affitto nelle centralissime zone di piazza del Popolo, Quirinale e piazza Navona tocca in media quota 25,10 euro al mq.

Città Quartiere prezzo medio al mq variazione annuale
Milano Brera-Montenapoleone 32,10 euro +2,9%
Roma Popolo-Navona-Quirinale 25,10 euro +2,8%
Firenze Oltrarno-S. Frediano-S. Spirito 20 euro +15%
Bologna Malpighi 15,20 euro +3,3%
Napoli Santa Chiara-Università 14,40 euro +9,7%
Venezia Piave-Piraghetto 13 euro +9,9%
Genova Quinto-Nervi 10,60 euro +3%
Torino Centro storico 10 euro 0%
Bari Murat 9,80 euro +1%
Palermo Centro storico 8,30 euro +6,4%

Il primo dato da sottolineare è che le prime due posizioni di questa speciale classifica coincidono anche con quella che riguarda le zone più care d’Italia per affittare casa nelle principali città italiane. A cambiare, però, è il terzo gradino del podio. Perché la zona più cara di Firenze (Oltrarno-S. Frediano-S. Spirito) costa 20 euro al mq in media, più di Malpighi a Bologna (15,20 euro al mq) e Santa Chiara-Università a Napoli (14,40 euro al mq).

Ma c’è anche un altro dato su cui è interessante soffermarsi. Le zone con il prezzo al mq più alto per ognuna delle principali città italiane possono variare a seconda se si parli di affitto o vendita. Milano (Brera-Montenapoleone), Roma (Popolo-Navona-Quirinale), Torino (Centro storico) e Genova (Quinto-Nervi) fanno eccezione: i picchi dei prezzi al mq tanto per la vendita quanto per l’affitto si registrano nelle stesse zone.

Città Quartiere prezzo medio al mq variazione annuale
Milano Brera-Montenapoleone 11.148 euro +25,6%
Roma Popolo-Navona-Quirinale 7.985 euro +3,2%
Venezia San Marco 6.328 euro +6,5%
Napoli Posillipo 5.347 euro +0,9%
Firenze Santa Croce 5.214 euro +14,8%
Bologna Galvani 4.288 euro +4,3%
Torino Centro storico 3.519 euro +6,2%
Genova Quinto-Nervi 3.172 euro -4,7%
Bari San Girolamo 2.108 euro +0,8%
Palermo Libertà 1.867 euro -2,6%

Discorso diverso invece per Venezia (San Marco la più cara per comprare), Napoli (Posillipo ha il prezzo più alto al mq per acquistare), Firenze (una casa a Santa Croce costa 5.214 euro al mq), Bologna (per un appartamento a Galvani ci vogliono 4.288 euro/mq), Bari (2.108 euro/mq a San Girolamo) e Palermo (nel quartiere Libertà i prezzi si aggirano intorno ai 1.867 euro/mq).

Il balzo più significativo si registra nel quadrante Oltrarno-S. Frediano-S. Spirito a Firenze, qui i canoni di locazione, in un anno, sono cresciuti addirittura del 15%. Da sottolineare, però, anche le performance di Piave-Piraghetto a Venezia (+9,9%) e Santa Chiara-Università a Napoli (+9,7%). Discorso inverso per il centro storico di Torino, dove i prezzi restano invariati, e per il quartiere Murat a Bari, che cresce solo dell’1%.