Notizie su mercato immobiliare ed economia

5 splendidi castelli da visitare in Italia

5 castelli da visitare in Italia
Castel Sant'Angelo / MicheleBitetto / Unsplash
Autore: Redazione

Ci sono luoghi che hanno molto da raccontare. Le mura dei castelli ci trasportano immediatamente in un’altra dimensione, tra segreti e misteri, tra cronache di tempi lontani e testimonianze di avvenimenti che hanno segnato la storia del nostro Paese e non solo.

L’Italia è disseminata di castelli, roccaforti e fortezze che ogni anno richiamano migliaia di visitatori curiosi di passeggiare nelle stanze e nei cortili in cui in tempi lontani vivevano signori, dame e cavalieri.

Questa settimana ti portiamo alla scoperta di 5 castelli italiani che al loro interno custodiscono secoli di storia. Tra torri, bastioni e muraglie difensive ti aspetta un viaggio affascinante in alcuni dei luoghi più emblematici d’Italia.

1. A Ferrara, nella dimora degli Estensi

A Ferrara, nella dimora degli Estensi
Castello Estense / Wikimedia commons

Ferrara, 1385. Il popolo stremato dalle carestie insorge contro i governanti. La rivolta è così violenta che Nicolò II d’Este, signore della città, ordina la costruzione del Grande Castello di San Michele che diviene l’emblema della potenza della famiglia d’Este.

Scegli una visita “animata” per immergerti nell’atmosfera del Castello Estense e nell’essenza della città di Ferrara, dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
Attori professionisti ti accompagneranno lungo un percorso in costume dentro il monumento e ti sveleranno tutto quello che c’è da sapere sui personaggi che ne hanno fatto la storia.

Due guide d’eccellenza, Lucrezia Borgia e Ludovico Ariosto saranno al tuo servizio per raccontarti segreti, intrighi e leggende di questo castello.

Scopri altre case vacanze a Ferrara

Scopri le case in vendita a Ferrara

2. I segreti della capitale tra le mura di Castel Sant’Angelo

I segreti della capitale tra le mura di Castel Sant’Angelo
Vista su Castel Sant'Angelo / Pixabay

Non si può parlare di Roma senza citare Castel Sant’Angelo, la cui storia si intreccia con quella della città fin dalla sua costruzione nel 123 d.C. per volere dell’Imperatore Adriano.

Nato come sepolcro, diviene poi ambita sede delle famiglie romane interessate al controllo della città, fino a quando Papa Umberto V ne riceve le chiavi. Da questo momento il suo destino si lega a quello dei pontefici che lo utilizzeranno spesso come rifugio nei momenti di pericolo.

Addentrati nei misteri che custodisce Castel Sant’Angelo e non perderti l’iniziativa “Il Castello segreto” che ti permetterà di visitarne le prigioni, il Passetto e la Stufetta di Clemente VII. Ripercorri 2000 anni di storia tra le sale di questo spettacolare edificio, uno dei pochi di epoca romana ad essere giunto intatto fino ai giorni nostri.

Scopri altre case vacanze a Roma

Scopri le case in vendita a Roma

3. Suggestioni medievali a Verona

Suggestioni medievali a Verona
Castelvecchio e il ponte / pxhere.com/es/photo/1407418

Nella città di Romeo e Giulietta sorge il più importante monumento militare della signoria Scaligera: Castelvecchio. Chiamato inizialmente Castello di San Martino, fu fatto costruire nel corso del XIV secolo dalla famiglia Della Scala per proteggersi dalle rivolte popolari e dai nemici esterni che insediavano la città.

Mura, torri, un fossato che attingeva acqua dal fiume Adige, ponti levatoi e un impressionante ponte fortificato protetto dal mastio formano questo edificio imponente e massiccio che nel corso dei secoli è stato teatro di molti eventi che hanno fatto la storia della città di Verona e del nostro paese.

Attualmente il castello ospita il Museo di Castelvecchio, restaurato negli anni ’50 da Carlo Scarpa, in cui potrai ammirare opere di Pisanello, Veronese, Tintoretto, Mantegna e altri grandi artisti e respirare l’atmosfera medievale che aleggia su Castelvecchio.

Scopri altre case vacanze a Verona

Scopri le case in vendita a Verona

4. Il potere pontificio svetta sulla città di Spoleto

Il potere pontificio svetta sulla città di Spoleto
La Rocca Albornoziana / Wikimedia commons

Sul colle Sant’Elia, nella splendida città di Spoleto, sorge maestosa la Rocca Albornoziana. Tra il 1363 e il 1367 papa Innocenzo VI affidò la costruzione di questa imponente fortezza al potente cardinale spagnolo Egidio Albornoz, da cui la Rocca prende il nome.

Sono gli anni in cui Roma torna a essere sede pontificia, dopo la sua permanenza per oltre 70 anni nella città francese di Avignone e il pontefice desidera che venga eretto un edificio che sia allo stesso tempo una solida fortezza e un'elegante sede residenziale all’altezza dei personaggi illustri che avrebbe ospitato.

Fino al ‘500 la Rocca dà asilo a papi, governatori, signori e perfino a Lucrezia Borgia vi alloggia in diverse occasioni; in seguito però conosce un periodo di decadenza, fino a convertirsi in una prigione, dal 1817 al 1892.

La sua posizione privilegiata regala una vista mozzafiato sulla città di Spoleto e sulle verdi colline umbre. Percorrendo il cosiddetto “Giro della Rocca”, un anello di un chilometro che cinge il parco e la fortezza, potrai ammirare tuti gli elementi che compongono la Rocca.

Scopri altre case vacanze a Spoleto

Scopri le case in vendita a Spoleto

5. Il castello infestato di Caccamo

Il castello infestato di Caccamo
Vista del Castello di Caccamo / Wikimedia commons

Caccamo, cittadina medievale nel palermitano che sorge a 520 metri sul mare, ospita una delle fortezze più grandi e meglio conservate della Sicilia. Il Castello di Caccamo si erge su una rocca e domina imponente il paesaggio circostante.

Per raggiungerlo ci si incammina lungo una scalinata che ci fa subito immaginare i cavalieri che nel corso degli anni hanno calpestato le stesse pietre. Nato come fortezza per difendersi da attacchi nemici, ha subito interventi e modifiche che nel corso dei secoli l’hanno trasformata in una ricca residenza per i nobili siciliani e le famiglie che hanno dominato quel territorio.

Cronache e leggende si intrecciano nella storia di questo castello in cui potresti imbatterti nel fantasma di Matteo Bonello, uno dei primi proprietari del castello, che si aggira tra le sale della sua antica dimora da quando fu brutalmente ucciso dal suo acerrimo nemico, il Re Guglielmo I, detto il Malo.

Scopri altre case vacanze a Palermo

Scopri le case in vendita a Palermo