Notizie su mercato immobiliare ed economia

Tasso di interesse legale ai minimi storici, quali sono gli effetti sul deposito cauzionale per l'affitto

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

L'introduzione dell'euro ha portato in Italia una certa stabilità monetaria, con la conseguenza che anche il tasso di interesse legale si è progressivamente ridotto e dal 1998 non è mai salito oltre il 3%. Dal momento che quest'anno ha raggiunto il livello più basso nella storia del nostro paese, corrispondente allo 0,5%. L'ufficio studi di solo affitti ha analizzato i possibili effetti sul deposito cauzionale per l'affitto

La maggior parte degli inquilini che prendono in affitto un immobile  sono tenuti a versare un deposito cauzionale a garanzia dell’impegno contrattuale assunto, a meno che il proprietario non opti per altri tipi di assicurazione. Una somma corrispondente generalmente a tre mensilità di canone, che viene restituita dal proprietario una volta cessato il rapporto di affitto, sempre che non vengano riscontrati danni all’immobile

 L’importo versato come cauzione per mesi o addirittura anni matura degli Interessi legali , A meno di diversi accordi che possono sussistere nel caso dei contratti liberi 4+4. Il tasso di interesse legale, un coefficiente fissato annualmente dal ministero dell’economia, quantifica il valore del tempo durante il quale la somma versata come cauzione è rimasta nelle mani del proprietario. Quello entrato in vigore dal 1 gennaio 2015 è stato definito dal d.m. 11 dicembre 2014 e pubblicato in gazzetta ufficiale n. 190 del 15.12.2014, e rappresenta un vero record per il nostro paese, dal momento che non si era mai scesi sotto l’1%, mentre per la prima volta il tasso è stato fissato a 0,5%

Il passaggio del tasso di interesse legale a livelli sempre più bassi negli ultimi anni ha ridotto drasticamente la rivalutazione del deposito cauzionale che il proprietario è tenuto a restituire all’inquilino alla fine del rapporto di locazione. Per fare un esempio, se ipotizzassimo il calcolo dell'interesse legale dovuto dal proprietario di un appartamento affittato a 500€ al mese con contratto libero 4+4 e deposito cauzionale pari a tre mensilità (quindi 1500 euro), con l'inquilino che decide di recedere dal contratto di locazione dopo i primi quattro anni, si passerebbe dalle 600 euro di interessi maturati nel quadriennio 1991-1995 a soli 112,92€ in un analogo intervallo di tempo dal 2011 al 2015

Scitto da soloaffitti, collaboratore di idealista news