Notizie su mercato immobiliare ed economia

Saldo Imu 2021, qual è il computo corretto

I chiarimenti sul calcolo dell'acconto della nuova Imu
I chiarimenti sul calcolo dell'acconto della nuova Imu 2021 / Gtres
Autore: Redazione

Qual è il corretto computo del saldo della nuova Imu 2021? Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere su scadenza, calcolo e pagamento.

Prima di tutto dobbiamo ricordare che la seconda rata Imu 2021 dovrà essere versata entro il 16 dicembre 2021 per le prime case di lusso e per gli immobili diversi dall'abitazione principale. 

Per quanto riguarda le aliquote Imu 2021, dobbiamo ricordare che il pagamento deve avvenire con l'aliquota Imu stabilita dal Comune. Per il calcolo Imu 2021 bisogna partire dalla rendita catastale e successivamente:

  • rivalutare la rendita del 5%;
  • moltiplicare la rendita rivalutata per il coefficiente di ogni immobile per cui si effettuano i versamenti;
  • moltiplicare il risultato così ottenuto per le aliquote deliberate da ogni singolo Comune.

Le aliquote dell'Imu 2021

Per quanto riguarda le aliquote Imu 2021, come specificato dalla circolare del 18 marzo 2020 del Ministero dell'Economia, per le prime case di lusso comprese nelle categorie A1/A8 e A9 è prevista l'applicazione di una aliquota ridotta del 5 per mille che i comuni possono decidere di aumentare o diminuire di un punto percentuale, più una detrazione di 200 euro.

L'aliquota Imu 2021 per la seconda casa è fissata nella misura dell'8,6 per mille (aliquota base) che può arrivare fino al 10,6 per mille ed essere aumentata fino all'11,4 per mille, ma solo per i Comuni che vogliano confermare la ex maggiorazione Tasi già approvata negli anni precedenti.

La seconda rata dell'Imu 2021 si pagherà con le aliquote approvate dai Comuni per l'anno 2021 e pubblicate sul sito del MEF entro il 28 ottobre 2021. In caso di mancata pubblicazione si useranno le aliquote Imu del 2020 utilizzate per l'acconto.

Etichette
ImuPrima casa