Notizie su mercato immobiliare ed economia

Reddito di emergenza agosto 2020, quali sono le novità

Proroga del reddito di emergenza
Proroga del reddito di emergenza 2020 / Gtres
Autore: Redazione

Il reddito di emergenza 2020, introdotto dal decreto rilancio a sostegno delle famiglie, è stato prorogato dal dl agosto. Vediamo quanto previsto.

Il decreto agosto ha prorogato il reddito di emergenza, la cui domanda deve essere inoltrata all'Inps entro il 15 ottobre. Si tratta di una quota una tantum, da 400 a 840 euro in base al nucleo familiare. 

In un'intervista rilasciata lo scorso maggio a idealista/news, Emmanuela Bertucci, avvocato dell'Associazione per i diritti di utenti e consumatori (Aduc), ha spiegato cos'è, come funziona, a chi spetta, qual è l'importo e come richiedere il reddito di emergenza 2020.

Come spiegato, il contributo economico "è riconosciuto ai nuclei familiari che possiedano, al momento della presentazione della domanda, i seguenti requisiti: residenza in Italia, reddito familiare per il mese di aprile inferiore all'importo del REM che potrebbe essere erogato al singolo nucleo familiare; patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro (ai quali aggiungere 5.000 euro per ogni componente successivo al primo fino ad un massimo di 20.000 euro, 25.000 euro se uno dei componenti del nucleo familiare è in condizione di grave disabilità o non autosufficienza); Isee inferiore a 15.000 euro".

Per quanto riguarda l'importo, l'avvocato dell'Aduc ha spiegato che di base è pari a 400 euro, "che possono arrivare ad 800 euro a seconda della scala di equivalenza ISEE applicata in base al numero di componenti del proprio nucleo familiare. Se uno dei componenti del nucleo familiare è in condizione di grave disabilità o non autosufficienza, l'importo complessivo del REM può arrivare ad 840 euro. L'importo finale verrà erogato in due quote, ciascuna dell'importo minimo di 400 euro".

La domanda deve essere presentata in via telematica attraverso il sito online dell'Inps, oppure tramite i patronati o Caf.