Notizie su mercato immobiliare ed economia

È l'imu che ha depresso il mercato immobiliare?

Autore: Redazione

In Italia la pressione fiscale sulla casa è in linea con il resto d'europa e si attesta all'1,7%. Tutto il contrario del Cuneo sul lavoro, ormai salito al 53,5%. Ma secondo un articolo del sole24ore è proprio l'imu ad aver avuto un effetto devastante sul mercato immobiliare

Nella classifica dei paesi europei con una maggior tassazione sulla casa, il primato spetta al regno unito (3,3% del pil), segue la francia (2,2%). L'Italia è al terzo posto (1,7%), ma sostanzialmente in linea con il resto d'europa. Il problema è che la tassazione sulla casa, nata per esigenze di cassa, non ha tenuto conto della crisi del settore e ha contribuito a deprimerlo enormemente

Il problema risiederebbe nell'enorme differenza impositiva tra abitazione principale e seconda casa, che ha reso poco redditizio l'investimento per gli affitti. I comuni non hanno previsto agevolazioni di favore per lo sfitto, ovvero per quegli immobili che sono sul mercato anche se non si riesce ad affittarli. E i proprietari che si sono visti mangiare da una a due mensilità di canone dall'imu, quando sono riusciti a trovare un buon inquilino, per tenerselo stretto hanno abbassato drasticamente gli affitti

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

"Il problema risiederebbe nell'enorme differenza impositiva tra abitazione principale e seconda casa, che ha reso poco redditizio l'investimento per gli affitti. I comuni non hanno previsto agevolazioni di favore per lo sfitto, ovvero per quegli immobili che sono sul mercato anche se non si riesce ad affittarli. E i proprietari che si sono visti mangiare da una a due mensilità di canone dall'imu, quando sono riusciti a trovare un buon inquilino, per tenerselo stretto hanno abbassato drasticamente gli affitti"

Effetto positivissimo dell'imu direi : che incomincino a capire gli avidi mattonari che sulla casa non si specula!!

0 0
Vote up!
Vote down!

E' evidente che l'incremento dell'IMU ha stangato i possessori della seconda casa e non quelli della terza, quarta, quinta... i mattonari, come li chiama lei.
In effetti per questa categoria, l'incremento della tassazione IMU è stato ampiamente compensato dall'abbattimento dell'imposizione IRPEF legata alla cedolare secca.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Gianluca, di casette ereditate ce ne sono tante. Quindi mi sa che sei fuori dalla realtà.
Tu fai il tipico ragionamneto di parte degli agenti immobiliari che vogliono ribassi per lavorare loro.
L'attività di agente immobiliare è superata per due motivi :
- La pessima fama degli agenti immobiliari. Pessima fama giustificata dai guai che hanno combinato ai clienti. Guai in cattiva o buona fede, non so quale sia la peggiore.
- Oggi c'è internet ed i portatli che consentono visibilità degli immobili tra privati.

idealista.i. È uno dei migliori portali per privati a privati e vi segato "le gambe".

0 0
Vote up!
Vote down!

Gianluca, di casette ereditate ce ne sono tante. Quindi mi sa che sei fuori dalla realtà. tu fai il tipico ragionamneto di parte degli agenti immobiliari che vogliono ribassi per lavorare loro. L'attività di agente immobiliare è superata per due motivi : - la pessima fama degli agenti immobiliari. Pessima fama giustificata dai guai che hanno combinato ai clienti. Guai in cattiva o buona fede, non so quale sia la peggiore. - Oggi c'è internet ed i portatli che consentono visibilità degli immobili tra privati. idealista.i. È uno dei migliori portali per privati a privati e vi segato "le gambe". Non capisco davvero quale ragionamento lei mi voglia attribuire. Il mio tentativo è quello di evidenziare alcuni aspetti positivi quando troppe volte si sottolineano solo quelli negativi. E' un fatto che la cedolare secca, per alcuni contribuenti abbia determinato un certo risparmio. È un fatto che l'imu sulle seconde case sfitte debba essere commisurata alla precedente spesa per l'ICI, oltre alla tassazione della rendita catastale maggiorata del 30%, che l'imu in effetti ingloba su questi immobili (questione che mai nessuno evidenzia). La ringrazio di avermi inoltre informato - mi perdonerà, un poco inelegantemente - sull'inutilità della mia professione, perlatro in una discussione dove la questione non era minimamente dibattuta. Può essere che sia come dice lei ma certamente non per la diffusione dei portali immobiliari che, anzi, hanno schiuso un mondo di opportunità nuove a chi saprà utilizzarli consapevolmente e correttamente (come "vede" cerco di guardare il bicchiere sempre mezzo pieno).

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Noto, in questo strano forum, una certa tendenza a dare del lei mantre in tutti i veri forum si da del tu. Ed io mi atterrò a questa regola. Quello che per me conta è il contenuto e non la forma ( lei/tu).
Cerco di definire meglio cose che avrò detto ( ma non ho voglia di andare a rileggerle ).
Ho tirato in ballo la questione attività agente immobiliare, perchè tu hai voluto spezzare una ulteriore (inutile) lancia a favore del ribasso dei prezzi.
La stessa poitica di ribassismo è comune a tutti gli agenti immobiliari ed anche a certe federazioni nazionali di a.i.
Le trattative in Italia, secondo te ed i tuoi colleghi, non si concludono perchè i prezzi degli immobili sono alti e di conseguenza voi a.i. Non guadagnate e state chiudendo le agenzie (qualcuno tenta di lavoricchiare da casa).
Quindi non vi un discorso di analisi di mercato ma solo un desiderio di chi ha la pancia vuota.
Il vostro errore è di non attribuire le difficoltà del'immobiliaree ad una ben più ampia crisi in cui si trova il paese e di guardare solo al vostro orticello.
In Italia non sta guadagnando più nessuno : dentisti, avvocati, notai, ristoranti, negozianti......nessuno letteralmente nessuno.
Una economia incagliata e per cause politiche o meglio cause politiche europee.
Voi agenti immobiliari sognate i ribassi delle case e sistmare così il vostro reddito minimo di sopravvivenza.

Un pò di sincerità non guasterebbe.

Ammetto che il termine "agente immobiliare" suscita in me sentimenti negativi ed ho spiegato ampiamente in altri interventi le ragioni.
Ho invitato tutti i lettori di idelaista.it a leggere i forum immobiliari di agenti immobiliari. Lì potete trovare una bella casistica di come ragionano ed agiscano agenti immobiliari d'Italia.

Nel tuo scritto viene buttata lì la cedelore secca, senza spiegare chi vrebbe agevolato e chi avrebbe penalizzato.
Riguardo l'imu è certo che molti di noi abbiamo pagato il doppio per prima casa, ed abbiamo pagato il triplo per gli immobili strumentali tutti, cioè quelli che abbiamo anche per la nostra attività diretta con conseguenze di contrazione dei redditi di impresa.
In Italia per fare demagogia si distrugge la volontà di lavorare e di produrre reddito.
Cosa tasserà lo stato se presto non ci sarà più reddito prodotto.
Io non ho studiato alla bocconi, ma credo che la bocconi dovrebbe chiedere un risarcimento del danno alla sua immaggine che qualche bocconiano ha procurato al prestigio di quella università.
Io guardo il bicchiere per quello che è e non chiedo che me lo riempiano gli altri ( i proprietari di immobili messi in difficoltà da ingiuste politiche )

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi piace il discorso del "tu" che poi si trasforma in un "voi" finendo tristemente per essere irretito dal solito meandro di generalizzazioni che possono, nel migliore dei casi, riempire qualche rigo di considerazioni banali e nel peggiore, mettere nella bocca dell'interlocutore ragionamenti e considerazioni non solo mai affrontate ma neppure mai concepite da chi scrive.

Non voglio esprimermi sul giudizio ingeneroso rivolto alla categoria di cui faccio parte. Non amo le autoassoluzioni e ritengo che la mia clientela, e solo quella, potrà nel tempo stabilire il metro dell' operato e decidere, in piene libertà, se quello che faccio possa essere di un qualche valore o risulti superato.

Il ribasso delle quotazioni immobiliari che io, noterà, tendo a non sottolineare non è comunque un'invenzione degli agenti immobiliari. Oggi, il sole 24ore parla candidamente di un calo dei prezzi stimato nell'ordine del 30% dall'inizio della crisi immobiliare. Certamente io per primo non ritengo che questa contrazione sia l' implosione di un sistema slegato da tutto il resto. Oltre che agente immobiliare, sono un consumatore ed un cittadino che vive all'interno di una comunità della quale percepisco gli umori ed il sentiment generale.
È vero anche che il mercato immobiliare non rappresenta solo fonte di sostentamento per un paio di categorie trai quali gli agenti immobiliari ed i costruttori.
Imbianchini, idraulici, carpentieri, fabbri, muratori, giardinieri, geometri, architetti, ingegneri, notai, commercialisti, tappezzieri... sono tutti più o meno direttamente coinvolti dall'andamento del mattone. La minor propensione ai consumi di queste categorie ha la sua parte di incolpevole responsabilità nella riduzione dei guadagni di negozianti, medici, professionisti.
In Italia il fenomeno è forse meno percepibile perchè il declino è stato graduale e si è spalmato sull'ultimo quinquennio. Così non è accaduto nei paesi come la spagna per la quale il comparto immobiliare rappresentava una fetta importantissima del pil e la cui crisi ha determinato le terribili conseguenze a tutti note.

No, anonimo a.e.i., non posso certamente "sognare" di dare una sistemata al mio reddito di sopravvivenza attraverso i ribassi ma devo ugualmente sapermi confrontare con questo mercato e fornire il mio aiuto a chi lo riterrà utile. I sogni, in fin dei conti, sono tutta un'altra cosa.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Il tu si è trasformato in voi - agenti immobiliari, quindi cerac di seguire il discorso e dino fare il maestrino di scuola elemntare. Io cerco di sviluppare dei sidcordi un pò più completi e l'unica cosa che noti, ma non cogli, che le mie frasi sono rivolte a te ed ai tuoi colleghi, visto che quello era il tema. Ho letto ( in forum immobiliare di agenti immobiliari ) che oltre il 70% delle compravendite immobiliari avviene senza agenti immobiliari. Sembra anche linformazione sia basato su uno studi fiaip. Quindi non è mia ingenerosità ma una notizia del tuo/ vostro ambiente. Unlteriore conferma della imprudenza dei tuoi colleghi nel diffondere sulla rete i "fiaschi" della categoria. Senza la miopia dei tuoi non avrei mai saputo di questo dato molto indicativo e sintomatico. Sei involontariamente danneggiato da un gruppo di colleghi che fare "danaro" aprono forum sponsorizzati dai banner pubblicitari

0 0
Vote up!
Vote down!

Dati dell'agenzia del territorio alla mano, nel 2012 si sono concluse circa 450.000 compravedite residenziali. Nel numero è compreso tutto (le donazioni ai figli, le cessioni al coniuge del 50%, al vicino .... ). ipotizzando quindi che le vendite vere e proprie siano state 400.000 e che le agenzie abbiano compravenduto il 30%, dovremmo parlare di 120.000 transazioni intermediate. Gli operatori accreditati sono circa 40.000,00 (agenzie vere e proprie e non agenti iscritti al ruolo che lavorano da casa - in tutto sono circa 240.000 i soggetti coinvolti). Ogni agenzia avrebbe quindi intermediato 3 compravendite in un anno. La vendita media sul territorio nazionale italiano è di circa 150.000,00 euro e la provvigione media effettivamente incassata ammonta al 2% per ciascuna delle parti che determinerebbe un fatturato annuo di circa 18.000,00 ad agenzia. Questo calcolo non tiene inoltre presente i numerosi abusivi, mediatori senza patentino, geometri, amministratori di condominio....

Tanto per intenderci ,le royalities dei principali gruppi immobiliari sono comprese tra 10.000 e 20.000 euro l'anno. I depliant informativi costano circa 700,00 euro al mese, un settimanale immobiliare € 400,00 al mese, un portale importante 1.000,00/1.200,00 all'anno (alcuni contano oltre 10.000 inserzionisti a pagamento). Vogliamo considerare una cifra simbolica di 10.000,00 euro annui tra locazione dell'ufficio, spese telefoniche, utenze, tasse quali imposta sulla pubblicità per i cartelli esposti, rifiuti, inps del titolare (3.200 euro all'anno), escludendo completamente i costi per eventuali dipendenti, per il commercialista, le assicurazioni obbligatorie, programmi gestionali, licenze informatiche, cancelleria, modulistica, iscrizione alla fiaip?

Il pareggio di bilancio di un'agenzia normale non è inferiore ad € 50.000,00 mentre per le 5.000 in franchising si dovrebbero considerare almeno 70.000,00, il che significherebbe 8 vendite di media ad agenzia solo per pagare i costi, 320.000 complessivamente.

Questi agenti immobiliari! non si fidi di quello che scrivono!

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Quello che ho citato, ha una fonte dichiarata fiaip. Io non ho mai considerato fiaip affidabile e quindi concordo con te che non ci si può fidare di fiaip e di quello che dice. Non ti scrivo il nome del forum dove è riportata la notizia, perchè non è corretto. Inoltre oggi il sole24ore ha l'inserto casa e riporta un dato similare : 40% di compravendite intermediato. L'autore dell'articolo suggerisce ai colleghi agenti immobiliari di cercare di recuperare parte di questo non-intermediato offrendo non ben identificati o utili nuovi servizi. Io leggo e medito.

0 0
Vote up!
Vote down!

Aggiungo una nota sui portali immobiliari.
I privati hanno accesso come inserzionisti ai portali, e questo elimina l'unico servizio in effetti offerto dagli agenti immobiliari : la pubblicità all'immobile. Ed uno dovrebbe pagare il 3% della vendita ad un agente per avere lo stesso servizio che è gratis ?

Informati anche direttamente con idealista.it
Idealista.it mise sun forum la sua inserzione di invito dei privati a mettere sul suo portale gli annunci gratis.
Gli agenti immobiliari di quel forum insorsero a gran voce ed idealista.it modificò il testo pubblicitario in modo generico per non urtare la sensibilità degli agenti immobiliari.
Il testo iniziale riportava chiaramente la parola "privati", adesso è un invito generico a mettere le foto ( privati e agenti immobiliari ).
Quindi oramai la funzione agente immobiliare si riduce ad "apriporta", perche sulle questioni giuridiche, catastali, urbanistiche è meglio che non se non se occupino.
Ed un venditore dovrebbe pagare 10.000 euro per evitarsi il fastidio di fare vedere l'appartamento ?

Non regge più. il mondo è cambiato.

0 0
Vote up!
Vote down!

Se se o diverse pubblicazioni su idealista va o la fila fuori da casa per i miei affitti,

0 0
Vote up!
Vote down!

Il significato del tuo intervento mi sfugge. Non sarai mica un potico politichese ?
Spiegati meglio se credi.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma quale cedolare secca prima si pagava circa il 30% sulla rendita da locazione - 15% di abbattimento .. E quindi rimaneva il 15% per l'irpef la cedolare la aliquota è del 21 % NON CONVIENE AI proprietari ma solo agli inquilini che risparmiano il bollo annuale e non hanno i canoni aggiornati dell'ISTA prima si poteva dedurre il 15% dal reddito di locazione con la cedolare secca il reddito pieno non dite cazzate e informatevi prima di scrivere cavolate ...

0 0
Vote up!
Vote down!

Grazie Anna. Mi dai una soddisfazione in più. ancora una volta un parere di agente immobiliare viene contestato. Anch'io ho letto che la cedolare secca non ha avuto alcun successo presso i proprietari, ma non ho voluto aprire altre polemiche.

0 0
Vote up!
Vote down!

Converrà con me che non sia sufficiente contestare un parare. Ma che serva, forse, contestarlo con ragionevolezza.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

È quello che sempre faccio, ma tu/lei continui a volere fare il grande professionista. Purtroppo appartieni ad una categoria che i tuoi colleghi hanno ampiamente screditato.
Inutile che continui a cercare qui clienti o mostrare la professionalità che pensi di avere.
È acclarato e scritto su tutti giornali e sui famosi forum dei tuoi colleghi che l'agente immobiliare non è più visto di buon occhio.
Il tuo parere è stato contestato in altro intervento e con cifre. Io ho aggiunto quello che risulta da dati statici.
Quindi per me la vicenda è chiusa. Mica ti devo qualcosa ? tu hai deciso di scrivere su un forum ed io ho libertà di commento.
Non hai mai risposto alla mia affermazione che tuoi colleghi hanno inguaiato tantissime persone con preliminari nulli od annullabili, con case abusive in vendita, con case di cui non è certo il proprietario.
Questo è scritto in un famoso forum di agenti immobiliari. Protesta con i tuoi colleghi che rovinano la reputazione della categoria.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il mio parere è stato commentato in un post in cui, come avevo affermato inizialmente, è stato chiarito che la cedolare secca, certo solo per alcuni soggetti, ha prodotto un risparmio superiore all'incremento di tassazione dovuta all'imu ed è stato invece contestato dalla sig.ra Anna con dati a cui ho repplicato - li legga - con circostanziate informazioni.

Vede, io scrivo in questo forum come agente immobiliare, ma non lascio link per procacciarmi clienti.
Nessuno degli immobili gestito dalle mie agenzie è pubblicaizzato sul portale, proprio per una mia etica.
Mi presento con nome e cognome e, nonostante non sia legato da alcun rapporto economico, la redazione ha deciso, a suo tempo, di accompagnare la mia firma dall'indicazione "esperto garantito da idelista.it" onore forse immeritato ma certamente mai richiesto dal sottoscritto.

Non ho mai specificatamente pubblicato nulla contro la categoria di cui faccio parte, ma non ho neppure mai difeso l'operato di colleghi scorretti e superficiali, che pure sono presenti, come purtroppo abbondano in tante altre categorie. Non frequento forum di agenti immobiliari ma, in molte circostante e su altri portali, sempre col mio nome e cognome, ho apertamente contestato gli interventi degli operatori che ritenevo avessero agito malamente.

Lascerà la sua stessa libertà di commento, spero, anche al sottoscritto ed eviterà magari, facendo di tutta l'erba un fascio, di ritenermi aprioristicamente scorretto o poco professionale per il solo fatto di appartenere ad una determinata categoria, generalizzazione che denoterebbe una certa ristrettezza mentale, certamente a lei estranea.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Finalmente lei si sta firmando con la sua posizione di "esperto garantito da idealista".
Quindi se rileverò punti deboli nelle sue affermazioni le segnalerò anche ad idealista.

Il suo riferimento alla cedolare secca è stato ampiamnete ridimensionato anche da un altro partecipante.

E mi sembra che lei abbia fatto solo retromarce, aggiungeno la frase " certo solo per alcuni soggetti", che mancava precedentemente.
Lei non ha smentito la signora Anna, ma mi sembra abbia solo cercato di ammorbire l'assolutezza delle frasi.

Comunqu orea sa che a leggerla c'è una persona, il sottoscritto, che è ampiamente informato su tutti gli aspetti del settore immobiliare.

0 0
Vote up!
Vote down!

1) nel mio post avevo sottolineato che il beneficio era per i possessori non della seconda casa, ma per quelli della terza, quarta, quinta... (riferendomi qundi a patrimoni consistenti). Rilegga.
2) non si arrampichi sugli specchi, la signora Anna ha cannato in poche righe l'elemento di calcolo basilare del nostro sistema: non si possono sottrarre le deduzioni dall'imposta lorda!
Lo sanno anche i ragazzi del primo anno di ragioneria, a parte lei, che nonostante sia ampiamente informato su tutti gli aspetti del settore ha saputo complimentarsi con l'autrice del post in questione.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Ma non perda tempo con "anonimo a.e.i".....è solo un mitomane che infesta questo forum....millanta a seconda dei casi di essere imprenditore o plurilaureato o come nel suo caso esperto immobiliare.....

È solo un troll come ce ne sono tanti nei forum (specie se non moderati come questo).....

È assolutamente inutile moderarli basta semplicemente ignorarli una volta capito il soggetto.....

0 0
Vote up!
Vote down!

La ringrazio del consiglio. Non sono così abituato a scrivere in rete.
Ne terrò certamente conto

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Non vuoi accettare che esistano persone contemporaneamente plurilaureate, imprenditori ( o gli imprenditori devono essere analfabeti) ed esperto immobiliare.

Su quest'ultimo punto : immobiliare, io sono l'unico che ha rilevato nel video di damaino&mike che vi è un errore nella definizione di caparra penitenziale ed incompletezza in quella di caparra confirmatoria. Lo scritto sul forum, dopo essere stato criticato da persone simili a te.
Gianluca a.i. Esperto accreditato di idealista.it dica se se il pensiero al riguardo è corretto o meno. Io ho citato e quotato il codice civile.

Sempre restando all'immobiliare/mediazione, campo degli agenti immobiliari, io sono abilitato presso la ccia. Non iscritto rea, in quanto ho la incompatibilità dovuta proprio all'essere imprenditore. Quindi, mi spiace per te, che sei incappato in un imprenditore, con doppia laurea ed abilitato mediatore immobiliare. Forse l'unico in Italia ( e qui sta la tua sfortuna ), ma spero ce ne siano molti.

Altro che troll. Nei forum bisogna scrivere cose corrette ed io auspico che ciò avvenga.

Ti informo, altresì, che i forum devono rispettare il codice del consumo. Ho già controllato.

0 0
Vote up!
Vote down!

Saluti da un "troll" che vuole portare un minimo di serietà e di affidabilità nei forum immobiliari che millantano una utilità per chi ha bisogno di informazioni.
L'affidabilità passa attraverso studi approfonditi e mentalità in grado di recepirli.

0 0
Vote up!
Vote down!

È comica la tua dovizia di particolari dopo che sei stato criticato. Nel tuo primo post dove hai parlato di cedolare secca eri stato molto sintetico ed ovviamente sono venute fuori le critiche.
Il punto da me sollevato era ben diverso dal banale calcolo della cedolare secca, quando dal fatto acclarato che essa non ha avuto quel successo che si sperava.
Quindi il suo beneficio non era servito allo scopo che si prefiggeva di movimentare il settore delle locazioni.
Come giustamente noti tu, io non sono un ragioniere ma guardo gli aspetti di macroeconomia di un provvedimento.

La signor Anna, con semplicità, ha centrato la debolezza della convenienza.

Quindi a me non interessa un fico secco su come si fa una operazioncina da ragioniere ma interessa sapere se l'operazione è conveniente o no.
Unicuique suum. Il ragioniere fa i conti.

0 0
Vote up!
Vote down!

Invece di criticare, perchè non ci fornisce qualche pillola della sua saggezza e conoscenza rispondendo alle numerose richieste di aiuto, spesso inevase, che trovano spazio nella sezione delle consulenze di questo forum.
Non mi pare di averla vista particolarmente attivo... nonostante le sue molte qualità.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Hai toccato il punto che volevo e che ho sollecitato molte volte. Leggi, prima di fare l'ironico a vuoto, i miei numerosi interventi su questo forum dove lamento che nessuno ( cioè neanche gli esperti accreditati come te) risponde alle domande. Un frequentatore, giorni fa, ha scritto : ma dove si leggono le risposte. Io gli ho detto qui non risponde nessuno e non ti aspettare risposte perchè non ne vedo.
Ho dato alcune risposte. Ma ho avuto l'impressione che oramai i lettori di questo forum si sono arresi e non pongono più quesiti nè interagiscono con chi risponde. Una risposta completa ed articolata richiede ulteriori informazioni, ma se l'interlocutore non esiste nel frattempo più.
È un grande limite di questo forum ( il peggiore in ret, per quanto riguarda vivacità di quesiti e dibattito su di essi).
E ritengo che sia dovuto ( come ho più volte segnalato ) al sistema cronologico di pubblicazione dei messaggi e non tematico.
Per cui un quesito, e le raririssime risposte, si perdono nel forum e dopo poche ore non sono pù all'attenzione.

Ho visto che tu hai dato qualche risposta negli ultimi giorni e spero che qualcuno le abbia lette, e così il forum può diventare attivo.
Noto. Però, che le tue risposte, spesso non vanno oltre che "rivolgiti al sunia".

Io ritengo che tutti sappiano che possano rivolgersi al sunia o simili. Non quindi così prezioso il tuo consiglio o parere. Che senso ha dire ad una vai dal dentista se hai mal denti ? penso che uno ci possa arrivare da solo, senza scrivere ad un forum.
Infatti se il parere lo può dare il sunia, dovresti poterlo dare anche tu, esperto accreditato.

Io non ritengo di porre alcun quesito, perchè, in caso di miei dubbi, mi indirizzo alla lettura di prima mano dei testi professionali.

Se tu fossi stato più attento alla vita del forum di cui ti pregi di essere esperto accreditato, avresti letto una settimana fa circa un conversazione sul rent-to buy in cui era coinvolto indirettamente domoforum. È stata un piacevole scambio di commenti fra esperti della materia. Il tuo intervento di esperto accreditato a singhiozzo mi lascia perplesso.

0 0
Vote up!
Vote down!

Gentile Sig.ra Anna.
1) il - 15% per cento di cui parla lei (per altro ridotto al -5% dalla riforma fornero) non è una detrazione (cioè non abbatte l'imposta dovuta, come forse affrettatamente ha scritto [30% - 15% = 15%]) ma è una deduzione che interviene a monte, sull'imponibile. Questo significa che andrò sempre a pagare il 30% di tasse ma lo pagherò sull'85% del canone (ora sul 95%) contro la cedolare secca che determina il pagamento del 21% sul 100% del canone come ha giustamente precisato.

Facendo le debite proporzioni e riferendoci alla tassazione lorda media da lei proposta del 30%, anche con la detrazione del 15% dell'imponibile si avrebbe una tassazione netta del 25,5% (ora al 28,5%) sul canone annuo, contro il 21% della cedolare. Ci si dimentica spesso che la cedolare esclude anche il pagamento delle addizionali regionali e comunali, dell'imposta di bollo per la registrazione del contratto, dell'imposta di registro per la prima e le successive annualità e di quella dovuta per eventuali ulteriori adempimenti (risoluzioni, rettifiche... ), imposte, sig.ra Anna, che non paga solo l'inquilino, almeno dalle nostre parti.

Ad onor del vero, ci sono anche diversi casi in cui la cedolare potrebbe non convenire (nella mia esperienza circa il 33% dei contratti che sottoscrivo sono ora soggetti a cedolare secca). Se il proprietario di un immobile avesse redditi propri molto bassi e si attestasse sul primo scaglione irpef (quello del 23% che, con le addizionali, diventa il 25%) la cedolare vedrebbe annullati i suoi vantaggi. Ma sono soprattutto le "altre detrazioni" che vanno valutate nella scelta della cedolare secca. Infatti l'imposta che dovesse scaturire dall'applicazione della cedolare non può essere abbattuta dalle detrazioni (per esempio quelle corpose per le ristrutturazioni che potrebbero integralmente esentare dall'imposta un intero canone annuo di locazione).

È altrettanto vero che nel calcolo della convenienza va considerata anche la perdita dovuta alla rinuncia del proprietario degli aumenti IStat per gli anni successivi al primo anche se, in effetti, negli ultimi tempi i proprietari di casa hanno spesso volontariamente rinunciato al suddetto aumento che avrebbe reso fuori mercato il canone del proprio alloggio rispetto a quello mediamente praticato.

Non dimentichiamo infine che il regime della cedolare secca non è un regime vincolante. Se per un contribuente risultasse anti-economico, sarebbe possibile tranqullamente permanere nel regime ordinario. Se le sue entrate dovessero modificarsi successivamente, avrebbe la possibilità, anno per anno di stabilire a quale regime adeguarsi. Se un immobile risultasse cointestato potrebbe optare per la cedolare anche solo il comproprietario che lo ritenesse conveniente e per la rispettiva quota di proprietà.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Cara Anna,
Ti invito a partecipare di più al forum e ti invio i migliori saluti.

0 0
Vote up!
Vote down!

No adesso te la regaliamo!!!!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Fino a quando il canone per una casa popolare costerà solo 12,90 EURO al mese si avete letto bene .. Ci saranno sempre inquilini che si faranno sfrattare per ottenere un alloggio popolare ma purtroppo invece di agevolare chi affitta a prezzi ragionevoli si INCENTIVA alla evasione .. Meglio locare in nero che farsi derubare dal fisco il 62% della rendita da locazione...

0 0
Vote up!
Vote down!

Il nero è sempre una soluzione sbagliata.

0 0
Vote up!
Vote down!

"L'incremento della tassazione imu è stato ampiamente compensato dall'abbattimento dell'imposizione irpef legata alla cedolare secca." molto interessante: potrebbe spiegare meglio con dati e cifre? grazie

0 0
Vote up!
Vote down!

Noti bene che vale per chi ha redditi personali tassati con alte aliquote irpef. Eccole un esempio concreto. Appartamentino bilocale in zona semicentrale a Milano affittato a Euro 700 mensili, proprietario con aliquota marginale irpef del 43%. Situazione ante: reddito al netto dell'irpef = Euro 4969, reddito al netto di irpef e vecchia ici ( Euro 269) = 4700.
Situazione post cedolare secca. Reddito al netto di cedolare secca = Euro 6636. Reddito al netto di cedolare secca e IMU (Euro 820) = Euro 5816.
Differenza positiva a favore del proprietario = Euro 1316

0 0
Vote up!
Vote down!

La cedolare secca riguarda solo gli affitti.E' bene tenere presente questo e non ha avyto un grande successo.

0 0
Vote up!
Vote down!

@#5

Discorso ben argomentato, senza dimenticare che almeno un 30% degli affitti (se non di più) in Italia sono in nero

Ma il concetto è semplicemente sempre il solito ossia domanda/offerta.....sempre meno persone si potranno permettere certi affitti quindi ne beneficeranno i possessori di immobili a canone più contenuto o quelli di immobili di pregio da affittare a ricchi con soldi da buttare....tutto ciò che è nel mezzo sarà molto a rischio....discorso che vale anche per la vendita....ed è quello che sta in mezzo fa il mercato essendo il 60% del totale (se non di più)

0 0
Vote up!
Vote down!

Noti bene che vale per chi ha redditi personali tassati con alte aliquote irpef è proprio il caso più interessante perché nessuno qui augura a piccoli proprietari di perdere tutto o di svendere tutto. Ben diverso sarebbe per i grandi patrimoni e professionisti che hanno 5-6 immobili (ma anche molti di pi): ma lei ci dimostra che per loro è addirittura conveniente l'imu... povera Italia!

0 0
Vote up!
Vote down!

E continua sempre a comparire l' invidia quale pricipale ispiratrice di ogni intervento

0 0
Vote up!
Vote down!

All'anonimo del post #11:
Quali sono i forum immobiliari degli agenti immobiliari cui ti referivi?
Sono curioso..
Grazie in anticipo

0 0
Vote up!
Vote down!

Citerei chiaramente i forum immobiliri dove si leggono i "pensieri" degli agenti immobiliari, ma giuridicamente non è consentito.
Attraverso google, con un un minimo di buona volontà, ci arrivi subito o quasi.

0 0
Vote up!
Vote down!

Le imposte e tasse comunque sia in tutti i settori portano una riduzione dei consumi ( e conseguentemente anche una riduzione del gettito fiscale ) una imposizione fiscale bassa quindi aumenta le possibilità di consumo e rilancio dell' economia. Il precedente governo ha esagerato con il peso fiscale contraendo i consumi e creando anche un notevole danno all' erario.

0 0
Vote up!
Vote down!

Condivido in pieno. Ed ora il prof. Monti è anche sanatore a vita, cioè pagato a vita da noi italiani.

0 0
Vote up!
Vote down!

L'imu deve diventare Progressiva, concedendo agevolazioni solo a chi affitta a canone concordato.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il pd è troppo debole e ha pochi voti e consenso ( 30 % scarso ) per far approvare questa misura. Dovrebbe avere un lider forte e almeno il 40 %.

0 0
Vote up!
Vote down!

Un rafforzamento del pd sarebbe la fine dll'Italia.
Spero solo che scompaiano alla prossima tornata di voto.
Il comunismo non esiste più nel mondo.
Gli stranieri non investono nell'unico paese superstite comunista d'europa : l'Italia.
La prova quest circo equestre per l'imu.

0 0
Vote up!
Vote down!

Opero nel mercato edilizio e vi posso garantire che, a fronte di un andamento del mercato delle costruzioni e delle relative opere, che, seppur in fase di decrescita fin dal 2005, non ha manifestato assolutamente, fino all'applicazione della famigerata imu. Il crollo verticale del settore al quale tutti assistono. Al di là dell'effetto generato dalla percezione di dover pagare un tributo a fronte di niente (ovvero di una sorta di affitto da dover pagare per vivere in casa propria, conquistata dopo anni di rinuncie e sacrifici), non è assolutamente in linea con quanto accade all'estero dove gli immobili non scontano una sequela infinita di tasse e balzelli, tra imposte comunali, provinciali e regionali, tarsu-tia, consorzi di bonifica ed altre amenità, a fronte di un inesistente reddito generato dall'immobile: è vero che in Italia il costo del lavoro è oltremodo elevato, soprattutto per il livello di tassazione insostenibile, ma se, insieme, non bastando mai i soldi pagati per contentare i bisogni di uno stato ingordo, inefficiente e clientelare, si colpisce anche tutto ciò che non produce alcun reddito (come tutti gli immobili non locati, in pratica) è proprio la fine. Non sono gli immobili a generare i debiti pubblici, ma ben altro. E poi perché non riaprire il condono per gli immobili realizzati prima del 1985: si condonerebbero solo gli immobili di chi, all'epoca, non ha fatto il condono e non nuovi abusi (come spesso si sente dire) ed i proprietari, a fronte di un ritorno di qualcosa (la sanatoria) pagherebbero quanto dovuto più volentieri. Infine esistono tantissimi beni inutili, inutilizzati e praticamente senza valore: in Italia ben il 10% del territorio è di uso civico, di questo territorio gran parte sono terreni di scarso valore, utilizzati da utenti che li considerano propri pagando (non sempre) un canone ridicolo di pochi euro l'anno - perché non riformare la legge del 1927 per poterli far acquistare a chi li detiene ad un prezzo congruo, sarebbero tantissimi soldi in grado davvero di ridurre il deficit sotto il 100% pil e senza deprimere nessuno (o solo quei pochi politici che perderebbero i loro piccoli feudi locali).

0 0
Vote up!
Vote down!

Sono felice che un operatore ( cioè uno che rischia del suo ) sia intervenuto su questo forum dove scrivono anche persono non non coinvolte nella produzione del reddito. La tua analisi è da condividere.
Dubito che la nostra classe politica abbia un minimo di preparazione per capirla.

0 0
Vote up!
Vote down!

D'accordissimo che la detrazione è in linea con l'europa, sono le retribuzioni che sono meno della metà, se invece di guadagnare € 1200 al mese, ne prendessi come in germania € 2800 cosa me ne frega di pagare come loro?

0 0
Vote up!
Vote down!

D'accordissimo che la detrazione è in linea con l'europa, sono le retribuzioni che sono meno della metà, se invece di guadagnare € 1200 al mese, ne prendessi come in germania € 2800 cosa me ne frega di pagare come loro?

0 0
Vote up!
Vote down!

Io scrivo i commenti ma voi non li pubblicatre, andarte a defecare

0 0
Vote up!
Vote down!

@#17

Fiera delle banalità mattonare e dei berluscones.....imu pari a un affitto? ma dove?
Condoni? ancora!! ma sì continuiamo a insegnare alla gente a fregare il prossimo infrangendo le regole che tanto i fessi sono quelli che le rispettano....

Questo paese non crescerà mai..... altro che paese della falce e martello .....paese dela calce e cartello (dei palazzinari)....

0 0
Vote up!
Vote down!