Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ravvedimento operoso per il catasto, le indicazioni dell'Agenzia delle Entrate

Autore: Redazione

Con una nota del 29 settembre l'Agenzia delle Entrate ha fornito indicazioni operative sul ravvedimento operoso. Ravvedimento che riguarda anche  gli adempimenti catastali e che ha subito importanti modifiche con la legge di stabilità 2015.

In particolare queste sono le regole sul ravvedimento operoso

  • un decimo del minimo di quella prevista per l'omissione della presentazione della dichiarazione, se questa viene presentata con ritardo non superiore a novanta giorni ovvero a un decimo del minimo di quella prevista per l'omessa presentazione della dichiarazione periodica prescritta in materia di imposta sul valore aggiunto, se questa viene presentata con ritardo non superiore a trenta giorni (lettera c));
  • un ottavo del minimo, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro un anno dall'omissione o dall'errore (lettera b));
  • ad un settimo del minimo se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro due anni dall'omissione o dall'errore (b-bis));
  • ad un sesto del minimo se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, oltre due anni dall'omissione o dall'errore (b-ter))

La nota dell'Agenzia delle Entrate ha inoltre aggiornato le procedue informatiche attualmente in uso agli Uffici e ai professionisti. Un aggiornamento reso necessario per l'aggiunta di due nuove casistiche.