Notizie su mercato immobiliare ed economia

Affitti considerati troppo bassi e mancanza di informazione, i principali ostacoli al canone concordato (video)

Autore: marco todarello (collaboratore di idealista news)

Mancanza di opportuna informazione e affitti considerati troppo bassi sono le ragioni dello scarso successo del canone concordato. A dirlo è un'indagine condotta da idealista su un campione rappresentativo di inquilini e proprietari milanesi e presentata nel corso del convegno organizzato mercoledì 27 aprile da Milano Abitare, l'agenzia sociale nata allo scopo di rilanciare questa modalità alternativa di locazione nella capitale lombarda.

Impegnata a favorire l'incontro tra domanda e offerta di abitazioni in affitto a canone concordato, l'agenzia si rivolge a inquilini che hanno un reddito certo e considerato troppo alto per poter accedere ad un alloggio di edilizia popolare, e tuttavia non sufficiente a sostenere i costi di locazione richiesti dal libero mercato.

"Oggi che la crisi ha fatto voltare pagina - ha spiegato a idealista news il direttore di Milano Abitare Romano Guerinoni - è più difficile trovare qualcuno in grado di rispettare gli impegni contrattuali, e quindi l’opportunità di un canone teoricamente meno vantaggioso, ma nei fatti più certo per quanto riguarda il pagamento, è un’opportunità da far crescere e da far conoscere".